Straight Opposition «10 OZ» (2013)

Straight Opposition 10 Oz | MetalWave.it Recensioni Autore:
Led »

 

Recensione Pubblicata il:
09.08.2013

 

Visualizzazioni:
1462

 

Band:
Straight Opposition
[MetalWave] Invia una email a Straight Opposition [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Straight Opposition [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Straight Opposition [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Straight Opposition [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di Straight Opposition

 

Titolo:
10 OZ

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Ivan Di Marco - Vocals
Stefano D'Emilio - Guitar
Fabio Colombi - Guitar
Fabio D'Agostino - Bass Backing Vocals
Carlo Neri - Drum

 

Genere:
Hardcore

 

Durata:
10' 39"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
05.03.2013

 

Etichetta:
Indelirium Records
[MetalWave] Invia una email a Indelirium Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Indelirium Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Indelirium Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Indelirium Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Indelirium Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Band Harcore Italiana direttamente da Pescara (Abruzzo) attivi sulla scena musicale dal 2004 con più di duecentocinquanta concerti in nove anni e quattro album tutti per la "Indelirium Records" compreso questa loro ultima fatica dal titolo "10 OZ". Stò parlando degli "Straight Opposition", quintetto, che sprigiona un sound potente e ricco di adrenalina ispirandosi a band di culto come "Slapshot", "Minor Threat", "No Turning Back", "Knuckledust", "Terror", "Chain Of Strength". Partenza a razzo con la traccia " End of October" dove risalta subito all'orecchio la bella voce screaming chiara e mai fuori dai binari, di Ivan Di Marco. Accompagnata da un ritmica molto semplice ed essenziale quanto basta per dare un buon tiro a questa traccia. Il ritmo sale con
"Times Are Mature" dove sembra che da potragonista faccia sempre la sezione della batteria con buoni riff di scambio sui tamburi, mentre la sezione di
chitarre e basso non sembrano entusiasmare più di tanto in quanto il loro contributo si limita alla sola esecuzione di muri ma s'intende ben fatti e
d'impatto. A seguire, "10 Oz Aperture" credo un'intro di quarantotto secondi che sarà l'apripista al brano seguente dal titolo appunto "10 Oz". Un ibrido tra Hardocre allo stato pure e vaghi richiami sonori a Rap o qualcosa di simile. Ben fatto per quanto riguarda l'inserimento nella parte finale di una sezione di fiati (credo un sax) che si amalgama bene con il contesto del brano e stò parlando della song numero sei "Don't Try To Set As One".
Nel complesso il cd è un buon lavoro, credo che la durata dei brani sia un pò troppo breve, bisognerebbe cercare una via dimezzo tra il troppo come brani della durata di oltre sei minuti e il troppo poco come in questo caso dove la durata massima di un brano è due minuti e trentacinque mentre per il restoci aggiriamo intorno al minuto, minuto e venti. Questo è un mio personale parere, per il resto, Well Done!!

Track by Track
  1. End of October 65
  2. Times Are Mature 70
  3. 10 Oz Aperture 50
  4. 10 Oz 65
  5. The Blackmail 70
  6. Don't Try To Set As One 75
  7. Nothing To Dig Up 65
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 65
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 65
  • Tecnica: 65
Giudizio Finale
66

 

Recensione di Led » pubblicata il 09.08.2013. Articolo letto 1462 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.