Arthemis «We Fight» (2013)

Arthemis «We Fight» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Depenso »

 

Recensione Pubblicata il:
05.02.2013

 

Visualizzazioni:
1383

 

Band:
Arthemis
[MetalWave] Invia una email a Arthemis [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Arthemis [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Arthemis [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Arthemis [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Arthemis [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Arthemis

 

Titolo:
We Fight

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Fabio D - Vocals
Andy - Guitars
Damian - Bass
Kekko - Drums

 

Genere:
Power Metal

 

Durata:
46' 20"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
27.08.2012

 

Etichetta:
Off Yer Rocka Recordings
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Off Yer Rocka Recordings [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Off Yer Rocka Recordings [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Off Yer Rocka Recordings

 

Distribuzione:
Cargo Records
[MetalWave] Invia una email a Cargo Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Cargo Records

 

Agenzia di Promozione:
Atomic Stuff
[MetalWave] Invia una email a Atomic Stuff [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Atomic Stuff

 

Recensione

Gli Arthemis sono una delle band più interessanti nel panorama italiano degli ultimi anni. I veronesi, infatti, hanno dalla loro due punti di forza determinanti: un ottimo chitarrista (Andrea Martongelli) e una bella idea di cosa significa fare musica metal oggi.
In quest’ultimo “We fight” proseguono il loro percorso stilistico, caratterizzando sempre di più il loro sound con una gradevolissima miscela di Thrash melodico e Power (in alcuni momenti molto vicino a certe cose dei Trivium di “The Crusade”). Sin dall’opener “Empire” si colgono echi di band come Agent Steel – specialmente nella fase ritmica – ben amalgamati a melodie vocali fresche e d’impatto. In molti brani il riffing energico è ben architettato, costituendo una cornice perfetta per brani dinamici, incisivi e di facile ascolto come la title track e la bellissima “Burning star”. I solos di Martongelli sono sempre ben fatti, molto originali, precisamente inseriti nei brani, e forniscono un’ulteriore forza all’epicità intrinseca nelle composizioni della band. La produzione è veramente ottima, moderna e compatta, se non fosse per quel difetto che sembra oramai un problema atavico dei prodotti metal italiani: la voce messa in primissimo piano – e questo in alcuni brani, come “Reign of terror”, “Blood of generations” e “Cry for freedom” diventa un problema, coprendo le ottime partiture ritmiche e togliendo forza e aggressività ai brani.
Sostanzialmente questo è un disco che nella scena italiana può avere una certa importanza, perché la direzione stilistica degli Arthemis può sicuramente congiungere fruitori old-style e ascoltatori più giovani e occasionali. Spero comunque di vederli presto live: sono certe che sarebbe un gran bello spettacolo, con i loro riff da headbanging e i loro assoli virtuosissimi.
BEST: Tra i brani più riusciti, oltre al singolo “We fight”, sono degni di nota anche le già citate “Empire” e “Burning star”, la ballad “Alone”, e l’inno conclusivo “Metal Hammer”.
WORST: “Reign of terror” è il pezzo più prevedibile. “Still awake” invece fa un po’ sbadigliare, con i suoi riff un po’ scontati e un arrangiamento troppo annacquato.

Track by Track
  1. Apocalyptic nightmare S.V.
  2. Empire 90
  3. We fight 80
  4. Blood of generations 75
  5. Burning star 90
  6. Cry for freedom 70
  7. Alone 85
  8. Reign of terror 60
  9. Still awake 65
  10. The man who killed the sun 70
  11. Metal hammer 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 90
Giudizio Finale
76

 

Recensione di Depenso » pubblicata il 05.02.2013. Articolo letto 1383 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.