Lathebra «Angels' Twilight Odes» (2023)

Lathebra ŤAngels' Twilight Odesť | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
17.07.2023

 

Visualizzazioni:
638

 

Band:
Lathebra
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Lathebra [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagine GooglePlus di Lathebra [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Lathebra

 

Titolo:
Angels' Twilight Odes

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- G. Principe C. :: voice, chant;
- Francesco Galano :: guitars;
- Bruno Villani :: guitars;
- Rosario Memoli :: drums;
- Francesco Palumbo :: bass;

 

Genere:
Doomish Black Metal

 

Durata:
36' 16"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
10.03.2023

 

Etichetta:
My Kingdom Music
[MetalWave] Invia una email a My Kingdom Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di My Kingdom Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di My Kingdom Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di My Kingdom Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di My Kingdom Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di My Kingdom Music

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

I Lathebra ripropongono in versione completamente masterizzata e ripubblicata attraverso My Kingdom Music in collaborazione con Sylphorium Records per gli USA il loro debutto il demo del 1997 “Angel’s Twilight Odes”; si tratta di un cinque tracce di black e dark metal melodico che, a distanza di oltre un ventennio dall’ uscita, ancora oggi si rivela come un disco al passo con i tempi. Ascoltando il tutto si ha la sensazione di un’unica traccia in cui riff alternati in mid tempo e momenti pacati si alternano trasmettendo le sensazioni ed i tormenti dell’animo di questa band. I suoni sono tutti assai nitidi grazie al remix, lo scream rauco, assai espressivo nella propria indole ma mai esagerato nelle proprie performance, non prevarica mai sugli altri strumentisti lasciando ben percepire l’estro degli stessi. Tra i brani quello probabilmente che ha fatto maggiore presa su chi scrive queste righe, è il malinconico e triste andamento di “Dhyana” in cui un pianoforte accompagnato da viole e violini procede con il suo passo verso l’ignoto ignaro del proprio destino. In ogni caso, il clima oscuro percepito è notevole ed emerge in maniera coesa sin dal primo ascolto proponendoci una band che ancora oggi, se volesse, potrebbe ben ancora competere con le realtà attuali appartenenti al capitolo del black dark metal.

Track by Track
  1. Antra S.V.
  2. My Velvet Dusk 70
  3. The Wait.. 65
  4. Benighted Embrace 65
  5. Dhyana 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 65
Giudizio Finale
69

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 17.07.2023. Articolo letto 638 volte.

 

Articoli Correlati

News
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.