Violet Blend «Demons» (2022)

Violet Blend «Demons» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
14.10.2022

 

Visualizzazioni:
635

 

Band:
Violet Blend
[MetalWave] Invia una email a Violet Blend [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Violet Blend [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Violet Blend [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Violet Blend

 

Titolo:
Demons

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Giada Celeste Chelli :: vocals, piano
Daniele Cristellon :: guitars
Ferruccio Baroni :: bass
Michel Agostini :: drums, vocals

 

Genere:
Alternative Metal

 

Durata:
39' 56"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
01.04.2022

 

Etichetta:
Eclipse Records
[MetalWave] Invia una email a Eclipse Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Eclipse Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Eclipse Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Ecco qua la bomba che non ti aspetti, il disco alternative rock che pensi essere come tanti, e che invece si dimostra essere una rivelazione, frutto di una maturità sonora e personalità che lasciano stupefatti.
È l’ispirazione compositiva e il fatto di non sprecare neanche una nota a rendere grande questo “Demons”, un album che rende chiari sin dall’iniziale “Rock Dj” i plusvalori detti poc’anzi, con un brano forse un po’ silly, ma anche comunque coinvolgente e dritto al punto. E da qui in poi si sale soltanto di livello, con una “Amongst these fools” che colpisce per l’irresistibilità del brano, accentuata anche dalla conclusiva versione in italiano, e che consiste in un alternative rock potente e coinvolgente, che curiosamente plana più in certo gothic rock alla Evanescence sia in questo brano che in “I’m only happy when I’m drunk” (gioco di parole con il quasi omonimo brano dei Garbage?), per arrivare a strani equilibri che comunque funzionano, come “Pray”, dove si sentono una specie di primi Placebo ma più duri e con un ritornello comunque alla Evanescence, con “Earth” e “Muoio in un bicchiere” che confermano la riuscita del disco.
“Demons” è un album di quelli che devi riascoltare più volte semplicemente perché sulle prime non hai tanto creduto alle tue orecchie, che brilla in mezzo a tanti wannabes di questo genere, e che funge da ottima risposta sui denti di chi pensa che ormai questo genere musicale è fatto da autentici catorci discografici come Imagine Dragons, X-Ambassadors e robaccia simile. Da acquistare e ammirare.

Track by Track
  1. Rock Dj 75
  2. He said he was pregnant 75
  3. Amongst these fools 85
  4. I'm only happy when I'm drunk 80
  5. Need 80
  6. Morning 75
  7. Pray 85
  8. La donna mobile (Cover) S.V.
  9. Earth 75
  10. Muoio in un bicchiere 80
  11. Smells like the hospitals 65
  12. A part of me 75
  13. In mezzo ai folli 85
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 85
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
78

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 14.10.2022. Articolo letto 635 volte.

 

Articoli Correlati

News
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.