WHAT WE LOST: guarda il video di ''Lungs''

WHAT WE LOST: guarda il video di ''Lungs'' Dopo aver pubblicato l'atteso EP "Pretend To Sleep" e aver condiviso i video dei singoli “Enough” e “Still”, la post-hardcore band What We Lost alza l'asticella con un nuovo video per “Lungs” con filmati tratti dai loro recenti tour.

Il filmato girato da Absence Films mette in mostra l'energia dei loro show e cattura il legame speciale tra i membri della band.

“L'intero EP si riferisce a un periodo recente della mia vita in cui ho dovuto lasciare la mia città per lavoro e contemporaneamente la mia ex fidanzata ha deciso di lasciarmi" condivide il frontman Simone Galeotti "mi sentivo come se tutto il mio mondo si stesse sgretolando. I testi attraversano le diverse fasi di questo periodo: solitudine, rabbia, rimpianto e amore".

L'EP è stato prodotto da Federico Ascari, mixato da Bob Cooper (Nervus, Cutdreams, WSTR) e masterizzato da Grant Berry (Stand Atlantic, Deaf Havana). Le contaminazioni delle canzoni si espandono ulteriormente, con un post-hardcore / emo potenziato da sonorità shoegaze e sfumature post-rock.

SULLA BAND WHAT WE LOST:

Cosa faresti se la tua vita cadesse a pezzi?

I What We Lost hanno trovato la risposta nella musica. La loro formula spazia dall'hardcore melodico ed energico a quello più introspettivo. L'EP di debutto “SHADES”, prodotto, mixato e masterizzato da Federico Ascari, è un disco di quattro tracce influenzato dalle più grandi band statunitensi e britanniche nel hardcore melodico. Con “SHADES”, i What We Lost si sono affermati come una delle band italiane underground più promettenti e ha assicurato loro slot in apertura per band come Acres, Casey, Canvas, Napoleon, Burning Down Alaska e molte altre. Dopo le esperienze rese possibili da questo primo disco, i What We Lost hanno fatto un passo avanti pubblicando i singoli "Beds" e "Chamomile" tra il 2017 e il 2018, entrambi prodotti da Federico Ascari e mixati e masterizzati da Johnny Renshaw (Casey, Elijah, Blood Youth, Dream State). I singoli sono stati pubblicati sul famoso canale YouTube Dreambound, che ha aperto la band al pubblico del Regno Unito, Stati Uniti, Australia e Asia.
Entrambi i brani sono stati scelti per importanti playlist digitali: "Beds" è stata aggiunto alla playlist di Spotify "New Metal Tracks" (440k+ follower), mentre "Chamomile" è stata inserita nella playlist "13 songs you need to hear" di Alternative Press come anche in numerose altre playlist redatte da Alternative Press e Kerrang. Grazie a questi singoli e ai loro spettacoli dal vivo unici, il quintetto ha continuato a suonare nei club più importanti in Italia aprendo alle date del tour italiano di Fever 333, Underoath, Starset, Tiny Moving Parts e Silent Planet.

 

Inserita da: Jerico il 26.03.2020 - Letture: 369

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.

Altre News di MetalWave