Intervista Flash: Burning Rome

Immagine di Burning Rome Burning Rome è il nome di un nuovo progetto che va ad inserirsi nella multiforme e tumultuosa scena metal italiana. Jerico ha intervistato per voi i ragazzi del gruppo: sentiamo cosa hanno da dire!

 

Visto che siete alla prima intervista in questo sito, perché non presentate ai nostri lettori quando ed in che modo avete iniziato il vostro percorso nel mondo underground?

Intanto un saluto ed un ringraziamento allo Staff ed ai lettori di Metal Wave.rnLa band Burning Rome è nata nel 2014 (anche se all'epoca si chiamava Middle Man Theory), ed è formata da musicisti con alle spalle diverse esperienze in altre band più o meno note della scena metal underground italiana.rnMa è solo nel 2015 che ci siamo reinventati intorno ad un sound abbastanza personale, dando vita al progetto attuale.

Da quali generi e bands è influenzato il gruppo?

Il genere in linea di massima è assimilabile all'Alternative metal, di stampo moderno, chitarre droppate e vocals stranianti.rnOrientativamente le band che hanno ci hanno influenzato sono diverse, ed anche differenti nello stile: SOAD, Scars on Broadway, Alice in Chains, Foo Fighters, Journey, Stone Sour, Papa Roach, Pantera. Ma anche il pop anni '80 e la musica Classica.

So che potrebbe non essere facile farlo, ma potreste commentare il vostro ultimo lavoro?

Il nostro album più recente si intitola 'The New Era Begins' ed è stato pubblicato ad aprile 2016 da Underground Symphony Records. Sono 11 canzoni che raccontano il disagio della solitudine, del buio, della disperazione ma che - solo ogni tanto - lasciano intravedere uno spiraglio di luce. Registrato presso 'Snooky Records Studio' di Torino, ha un meraviglioso artwork concepito dalla mente di Garjan Atwøød, che cura anche il nostro Management tramite 'Infinity Agency'.

La scena metal underground è indubbiamente inflazionata da tantissmi gruppi, per cui (spesso) risulta necessario presentare delle composizioni che si facciano notare nel marasma delle varie scene musicali. Ritenete che le vostre canzoni abbiano da dire qualcosa in più o di diverso da quello che è già stato detto nell'affollatissimo mondo metal?

Se dicessi che a noi non importa farci notare mentirei spudoratamente, ma in realtà poi non sarei così lontano dalla verità: quando crei dal nulla un'opera dell'ingegno, l'unica preoccupazione è quella di essere quanto più precisi possibile nel ricreare quello che si ha in testa... Solo alla fine si cominciano a fare paragoni.rnUn altro modo per dirlo: durante la stesura e le registrazioni dell'album non abbiamo seguito un piano predefinito (a parte i provini, ovvio...) ma quello che sentivamo d'istinto.

Cosa pensate del panorama underground nazionale?

Italia: paese pieno di meravigliose contraddizioni...

La carriera di un gruppo musicale (pur breve che possa essere) è sempre costellata di avvenimenti più o meno positivi. Cosa vorreste cancellare e cosa ricorderete per sempre della vostra esperienza di gruppo, dagli inizi inizi sino ad ora?

E' un po' presto per fare un'analisi, un po' come vedere il riassunto delle puntate precedenti di una Serie TV alla seconda puntata (ah ah)... Le tappe più importanti però posso dirle: esserci ritrovati con le persone che, splendide sia umanamente che musicalmente, sono parte di questo progetto; avere avuto l'occasione di trovare Professionisti che sin da subito si sono appassionate a noi ed al nostro lavoro (Garjan Atwøød e Maurizio Chiarello prima di tutti); aver suonato i nostri brani alle date live di Brescia e Tilburg insieme a mostri sacri del calibro di Udo ed Anvil.

Come giudicate il veicolo Internet per la promozione della scena musicale?

Ovviamente è essenziale essere raggiungibili ovunque ed in qualunque ora del giorno e della notte, visto che la terra gira... Internet è' un mezzo che permette di restare in contatto con i propri fans e con l'ambiente musicale. Ma non basta.rnTenere in mano un cd, vedere dal vivo una band che suona ti rende partecipe degli eventi e rende tutto più umano.

Visto che ne stiamo parlando.... quanti CD originali acquistate ogni mese? E quanti ne ascoltate?

Tra copie fisiche e digitali, tra noi tutti direi una decina/quindicina al mese.rnL'ascolto è a raffica, ogni momento libero è buono per ascoltare musica.

Cosa vuole fare il vostro gruppo da grande?

Non sappiamo cosa faremo da grandi, ma sappiamo che vogliamo crescere!rnAl momento ci stiamo dedicando alla promozione di 'The New Era Begins', e quindi stiamo programmando una serie di date live in giro per l'Europa, abbiamo in cantiere un videoclip che uscirà appena possibile e stiamo già registrando le preproduzioni del prossimo studio album.

Ok, ragazzi! Lo spazio a nostra disposizione sta per terminare, ma voglio lasciarvi carta bianca per l'ultimo messaggio. A voi la parola, siete liberi di esprimervi!

Speriamo di avere incuriosito i lettori di Metal Wave, almeno quel tanto che gli permetta di dare un ascolto al nostro lavoro ( potete ascoltare 'The New Era Begins' su Spotify al link https://play.spotify.com/artist/429Je99nDOvOnC1Zfaqa2O ) e di farsi un'opinione. Scriveteci! Abbiamo sempre tempo per confrontarci con le persone!rnrnUn saluto dalle 5 scimmie, mentre Roma brucia!

Intervista di Jerico Articolo letto 694 volte.

 


Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.