Intervista: Elysium

Nessuna Descrizione Dopo la recensione di Symphony of a Forest, non potevamo fare a meno di conoscere meglio questa band ricca di talento e passione. Uno spunto per lottare e credere nella musica, soprattutto in un mondo che sta letteralmente impazzendo (ma questo è un altro discorso). Iniziamo, ordunque...

 

Qual'è il vostro background? Da che esperienze "musicali" arrivate?

Camilla/Gtr- Devo dire che abbiamo background musicali molto vari. Siamo 7 componenti che provengono da generi differenti (comunque perfettamente inerenti al rock ed al metal ) che si vanno ad amalgamare in una fusione di suoni inedita e di grande impatto.
Flavio/Dru - In generale, anche se proveniamo da stili musicali diversi (dal folk al metal), ci concentriamo ed uniamo le nostre idee su questo rock che ci piace definire sinfonico, che non sfocia nel metal e caratterizzato anzi da una sottile vena pop…musicalmente parlando, suono la batteria da 5 anni ed ho studiato al triennio jazz del conservatorio di Santa Cecilia a Roma. Dopo circa un anno ho deciso di interrompere quel genere di studi rendendomi conto che quello che mi piaceva suonare e sul quale mi volevo concentrare era ben altro..

Come vi siete conosciuti?

Camilla/Gtr- È stato il nostro bassista Marco a ideare e preparare le basi del progetto e a cercare musicisti validi per metterlo su. Io sono un'amica di Igor, l'altro chitarrista degli Elysium che Marco ha inizialmente contattato, che mi ha regalato la splendida opportunità di partecipare!
Flavio/Dru - Non conoscevo nessuno di loro a parte Marco, il bassista, con il quale avevo già collaborato precedentemente. Un giorno, lo incontro casualmente e mi propone di entrare a far parte di questo progetto dicendomi che ero il batterista più adatto a questo stile musicale!

Quali sono le vostre influenze in termini di musica? Qualche band alla quale fate riferimento?

Camilla/Gtr- Direi prevalentemente Anathema e Nightwish, ma anche Evanescence, Lacuna Coil. Il mood dei nostri brani rispecchia un po quello di questi gruppi, ma in realtà non ci sono gruppi alla quale ci avviciniamo particolarmente: siamo alla ricerca di una sonorità fresca, nuova, efficace.
Flavio/Dru - Quello che cerco di dare al gruppo ed alle canzoni è una base d'appoggio, un terreno solido sul quale gli altri possano coltivare le melodie…a volte cerco di inserire anche dei tempi complessi ma sempre tenendo presente questa sorta di pulsazione forte e costante che ti fa scuotere la testa o battere le mani. Lo vedo fare ad esempio a Mark Zonder nei Fates Warning o a Gavin Harrison nei Porcupine Tree. Come Elysium invece cerchiamo di restare sul quel filone gotico/sinfonico con melodie dolci e romantiche…concetti trovati molto presenti ad esempio nei brani degli Epica o dei Within Temptation.

Come avete unito le vostre menti per un progetto come gli Elysium? Quale messaggio o pensiero vorreste trasmettere?

Camilla/Gtr- Nonostante siamo ben 7, grazie alle fondamenta gettate da Marco, lavoriamo collettivamente e fluidamente agli arrangiamenti cercando di inserire nei brani una sfumatura ognuno. Il messaggio, riguarda determinazione, tenacia, porsi degli obbiettivi e organizzarsi con serietà e professionalità per raggiungerli, con una musica energica e travolgente targata Elysium.
Flavio/Dru - Quello che personalmente mi è sembrato interessante era l'idea che queste sonorità tanto care ai Nightwish, agli Epica o comunque sia al metal sinfonico e gotico in genere venivano accostate ad un andamento molto più rock o prog che metal. Il filo conduttore che ci unisce quindi è proprio questo: andare a creare una commistione di generi e far passare l'idea che la musica è sperimentazione ed è grazie allo sperimentare che si trova il proprio stile e si evolve la musica stessa.

Come riuscite a fare coesistere strumenti classici (ad esempio, il violino - Camilla/Gtr- )con le sonorità più rock-metal?

Camilla/Gtr- In realtà ogni genere musicale esistente, esiste grazie alla musica classica. E gli Elysium cercano di riportare in scena quelle splendide sonorità amalgamandole a un tocco moderno e aggressivo, creandone un piacevole ibrido. Trovo splendido lavorare in sala prove con strumenti acustici come il violino!
Flavio/Dru - L'idea è proprio quella di omaggiare la musica classica, facendo emergere la potenza che già da sola sprigiona, accostando ad essa il groove del rock.

Parlateci del vostro primo EP: Simphony of a Forest. Come è nato? Di cosa tratta? E perché?

Camilla/Gtr- Simphony of a Forest è nato grazie alle fondamenta gettate da Marco riguardo gli arrangiamenti e strutture,di base… e poi grazie al contributo di tutti, nel far suonare nel miglior modo possibile i primi brani, già ben mirati e incisivi.

Fight for Your Love, la più melodica, vuole essere un messaggio di speranza in qualche modo?

Camilla/Gtr- Il messaggio di Fight For Your Love lo dice il testo stesso. È un'esortazione a mettersi in gioco, a lottare per il proprio amore e per se stessi. Questo è un pò il concept racchiuso in tutto l'EP, localizzabile in una sorta di processo evolutivo dell'essere, una rinascita.
Flavio/Dru - ….. è un messaggio di speranza, la speranza di rivivere un amore senza limitazioni e sofferenze. E' inoltre un' esortazione a combattere per quello in cui credi (in questo caso un amore). Se c'è qualcosa in cui credi veramente allora vai, combatti. Magari ce la fai, magari no ma almeno hai combattuto e sai com'è finita e non avrai dubbi e rimpianti.

Nobody Knows, personalmente la reputo la più particolare. Di quale segreto state parlando?

Camilla/Gtr- Ognuno ha un suo piccolo segreto, una parte di se stesso che tiene per sé. Ed è proprio questo concetto, appartenente a ognuno di noi, che abbiamo messo in musica. Nobody Knows è intimità, riflessione, mistero.
Flavio/Dru - E' il segreto che non riveli e non rivelerai mai a nessuno perchè è tuo e solo tuo deve restare. …

Preludio: breve e intensa. Quali strumenti compaiono in essa?

Camilla/Gtr- molti…abbiamo cercato di campionare una vera e propria orchestra in procinto di iniziare il suo concerto , cosi da dare una sorta di “preludio” appunto ad un intro piano classicheggiante della successiva Here I Am..un pò quello che fecero i New Trolls a suo tempo per Concerto Grosso

Here I am è una song quasi liberatoria e molto gothic, anche grazie alla melodia in sottofondo. Raccontateci qualcosa in merito a questa song.

Camilla/Gtr- Here I Am ha un messaggio in cui mi rispecchio perfettamente. Sia musicalmente che a livello di testo racconta molto di me, sono particolarmente affezionata a questo brano. Here i Am mette in musica il coraggio, la determinazione, la tenacia: la chiave per vincere. Voglio fare qui un appunto: a curare i testi è stata la nostra splendida cantante Vanessa, nei quali è riuscita ad esprimere in pieno l'intento degli Elysium.
Flavio/Dru - …… è un modo per dire "eccomi, ci sono...ancora una volta!" Ognuno di noi ha avuto, ha ed avrà dei momenti difficili e delle sfide da superare ma quando ce la fai, quando non sei più al centro della tempesta e la vedi sparire in lontananza allora capisci che ne sei fuori veramente, che ne sei uscito con qualche graffio o forse molto di più ma ci sei ancora. Questo è Here i am! Questo è esserci ancora. Una persona che ha vinto, che ha capito chi è, che ha capito dove ha sbagliato e che va avanti più forte e sicura di prima.

Overture in Dminor ed Epilogue in Aminor aprono e chiudono l'album. Pezzi complessi che calcano sulla vostra peculiarità di unire musica classica a sonorità più heavy. E' un modo per distinguervi o un omaggio alle vostre radici di studio?

Camilla/Gtr- È un modo per distinguerci e per aggiungere un tanto dolce quanto intenso tocco al nostro EP, ma anche per omaggiare la bellezza e la raffinatezza della musica classica, grazie a splendidi strumenti che abbiamo in formazione, che ci permettono scelte del genere.
Flavio/Dru - Diciamo che entrambe rispecchiano la nostra idea che hai esposto, soprattutto l'overture. E' comunque un messaggio per far capire che il lato classico e sinfonico è quello più ci interessa, che omaggiamo e che è presente più o meno nascosto, più o meno chiaro nelle canzoni che coltiviamo.

Progetti futuri? So che dovreste finire con un'etichetta... Inoltre, mi pare di capire che sarete in giro per qualche live.

Camilla/Gtr- Siamo sempre in piena attività e produttività, il prossimo passo sarà senz'altro firmare con un'etichetta (ce ne sono alcune interessate, e stiamo vagliando le proposte) per esprimere e diffondere a pieno il nostro progetto. Intanto stiamo lavorando ai prossimi brani con intense sessioni di prove, per poter fissare prima possibile tutte le date estive e per portare la nostra musica nei migliori palchi.
Flavio/Dru - La strada è ancora lunga e tortuosa! Le proposte sono arrivate anche più di quante ne aspettavamo. Stiamo scegliendo con cura! Per quanto riguarda i live cominceremo quest' estate.

Consigli per le giovani band o per chi vuole avvicinarsi allo studio di qualche strumento?

Camilla/Gtr- Io stessa ho appena 20 anni e sono cantante e chitarrista di una band su cui punto altrettanto molto. Sono la più giovane del gruppo e sono onoratissima di suonare con professionisti di questo calibro, è davvero formativo e piacevole. Quindi semplicemente invitare i musicisti giovani come me a studiare con continuità e interesse e a suonare il più possibile in ogni occasione con persone con esperienza. Con la musica non si smette mai di crescere!
Flavio/Dru - Quello che mi sento di dire, a chi vuole intraprendere lo studio di qualche strumento è di non mollare subito. D’altronde bisogna partire con un concetto bene in mente che non si finisce mai di studiare, neanche i più grandi smettono mai! Ho avuto la fortuna di studiare con Roberto Gatto e lui stesso mi confessò che ogni giorno trova un ritaglio di tempo anche minimo per prendere bacchette, fare un po di rudimenti vari. Quindi non spaventarsi di fronte alle prove che lo strumento ti pone e poi cercare di suonare il più possibile con più gente possibile. C'è sempre da imparare da chiunque. Porsi sempre in un dialogo aperto con tutti credo sia la chiave per arrivare ad una sorta di "conoscenza"!

Altre Immagini

 

Intervista di Reira Articolo letto 1951 volte.

 


Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.