Intervista: Negligence

Nessuna Descrizione Ecco i Negligence, intervistati per METALWAVE, band slovena che presenta un thrash tecnico e aggressivo. Un gruppo che sarà sicuramente apprezzato per lo stile, la tecnica e la presenza scenica.

 

Per chi ancora non vi conoscesse, come vi presentereste? Quali sono state le vostre origini, come vi siete formati?

Alex: Domanda interessante, siamo un gruppo thrash metal proveniente dalla Slovenia, suoniamo da 12 anni, ci siamo formati nel 2000, nel 2009 abbiamo cambiato uno dei chitarristi originali della band. Siamo una band a cui piace suonare live, abbiamo alle spalle 2 album e inoltre abbiamo supportato band come Exodus, Death Angel, Artillery e così via.
Jey: Ci piace fare musica, mi pare ovvio! (Ride)
Alex: Se volete sapere di più su di noi, veniteci a sentire live e ascoltate i nostri cd.

Quali sono state le vostre maggiori influenze musicali ?

Jey: Le mie influenze musicali erano schitarrare e fare assoli come quelli di Marty Friedman (Megadeth), Joe Satriani. Ho iniziato a suonare i loro soli, poi ho contattato un chitarrista e abbiamo iniziato a suonare insieme per nove anni. Insieme abbiamo fatto dei demo che ci sono piaciuti molto…
Alex: La domanda era riguardo le influenze (Ride)
Jey: E’ vero, scusa! Continua tu ! (Ride)
Alex: Le nostre maggiori influenze derivano dalla Bay Area, principalmente di San Francisco e Los Angeles, come Exodus, Agent Steel. Successivamente abbiamo iniziato a seguire anche altre band al di fuori della Bay Area, come i Nevermore, ascolto molto anche il death metal come i Soffocation. Il nostro nuovo chitarrista era in una band death metal, non saprei che altro dire…abbiamo molte altre influenze di fondo ma quelle maggiori derivano dalla Bay Area degli anni ’80.

Ci sono delle tematiche particolari che trattate nei vostri testi o vi ispirate alla quotidianità in genere ? Che peso hanno di conseguenza i testi nella vostra musica ?

Alex: Penso che nel primo album, le canzoni esprimono per lo più fatti personali, tributi alla Bay Area. Personalmente sono più interessato ai fatti quotidiani, mi piace parlare di problemi sociali nei miei testi, non so perché, ma è facile per me.

Come nasce un vostro pezzo ? Quali fattori vi ispirano maggiormente ?

Alex: Il processo della creazione di un pezzo è abbastanza lungo. Di solito è Jey che compone alcuni riff e una volta in studio, prendendoci i nostri tempi, li trasformiamo in una canzone completa. Questo perché secondo noi è meglio aspettare un po’ di tempo, in caso di nuove ispirazioni o idee migliori, anziché fare un lavoro frettoloso di cui potremmo pentircene in seguito.

Avete in progetto un nuovo album ? Se si, ci potete anticipare qualcosa ?

Alex: Si certo, abbiamo in progetto un nuovo album. Al momento stiamo lavorando su otto o nove tracce, ma ce la prendiamo con calma perché vogliamo fare le cose fatte bene, secondo i nostri tempi, visto che non abbiamo pressioni da parte di una casa discografica. Il nostro cd sarà registrato interamente da noi, presso lo studio del nostro batterista.

Pensate che internet sia un valido mezzo di promozione per un gruppo? Voi ne avete fatto uso? E in che modo?

Alex: La cosa negativa di internet è che ci sono troppe band, tutti possono autopromuoversi ed è impossibile trovare delle cose positive, ci sono troppe band, troppi progetti e molti demo. Voglio dire, le death metal band di Milano, per esempio, saranno circa duecento che sono inattive, ma restano comunque in internet come stessero ancora suonando. Se vuoi trovare dei buoni gruppi attivi è difficile, ma internet è un buon mezzo di promozione per un gruppo.
Aljo: A volte però potrebbe dare un’immagine sbagliata, come dare delle false informazioni.
Alex: Il problema di internet, per farla breve, è che ora tutti possono essere dei promoter o dei musicisti, ed è difficile distinguere a chi importa davvero e chi fa vera musica. Invece molti perdono solo tempo e fanno le cose fatte male, questo è il problema maggiore di internet.

Potete descriverci la scena musicale in Slovenia ? Siete molto seguiti nella vostra madrepatria ?

Alex: Si abbiamo dei fans nel nostro paese, ma la scena metal è piccola, se contiamo tutti i metallari della Slovenia sarà complessivamente come la scena metal di Milano. Ma la Slovenia è un buon posto dove iniziare la propria carriera musicale, perché sei riconosciuto facilmente, è facile suonare live, c’è molta audience e puoi fare dei mini tour di 6 date. A dire il vero la scena metal sta crescendo molto nel nostro paese.
Jey: Si è vero, molte bands stanno emergendo professionalmente !

Avete già suonato al Metal Camp, e presto avrete occasione di aprire ai Megadeth il 3 di Giugno, come vi sentite a riguardo ? E’ un sogno che si avvera ?

Alex: Prima di tutto, vorrei dire che siamo stati il primo gruppo ad aprire il festival !
Jey: Si abbiamo aperto al Metal Camp e ne siamo molto fieri. Suonare con i Megadeth è una cosa che ogni band desidera che accada durante la sua carriera, e ovviamente, è un gruppo che ha ispirato me personalmente e tutti gli altri membri.
Alex: Siamo eccitati a riguardo, è una cosa che speri che accada prima o poi nella carriera di un musicista.

Pensate che dopo aver aperto ai Megadeth, vi si possano presentare molte altre occasioni di questo tipo ?

Alex: Lo spero vivamente, a essere sinceri vorrei andarci piano. Se penso a cinque o dieci anni fa, non avrei mai pensato che potesse accadere una cosa del genere, ma ora, dieci anni dopo la nostra formazione sta per accadere. Supporteremo i Megadeth ! Ma chi lo sa se ci saranno altre occasioni così…speriamo!

C'è un grosso festival dove vi piacerebbe suonare in particolare ?

Alex: Uhm…non saprei, mi piacerebbe suonare al 7000 Tons of Metal, suonarci sarebbe davvero figo! Anche al Wacken Open Air, Gods of Metal … insomma in tutti i più grandi festival, chi non lo desidererebbe ?!

L' intervista è finita..volete aggiungere qualcos’ altro per i nostri lettori e vostri fan?

Jey: Godetevi la musica, godetevi la vita, venite a vedere i nostri concerti e ascoltateci, e vi renderete conto da voi.
Alex: Spero di tornare presto in Italia, e spero che vi divertiate e godiate il nostro show!
Aljo: Uhm…i ragazzi han detto giusto, non c’è nient’altro da aggiungere.
Alex: STAY METAL! Venite a sentire i Negligence…vi aspettiamo !

Altre Immagini

 

Intervista di Deathrow Articolo letto 1447 volte.

 


Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.