Intervista: Chaoswave

Nessuna Descrizione Non mi dilungherò con estenuanti introduzioni e amenità varie... i Chaoswave sono una band originale, matura e conscia dei propri mezzi, e l'ennesima dimostrazione ci viene data dal batterista Raphael con cui ho avuto l'opportunità di sambiare due chiacchere in merito all'uscita del demo intitolato "Chaoswave"... ed ora a voi, buona lettura!

 

BurdeN :: Bene, per cominciare che ne dici in illustrarci la storia dei Chaoswave?

Raphael :: I Chaoswave nascono nell’estate del 2003 grazie all’iniziativa del chitarrista Guf, che si era trasferito in Italia l’anno precedente per motivi personali. Diciamo che questa è l' unica formazione che i Chaoswave hanno avuto quindi non c'è moltissimo da dire. I primi a far parte della band insieme a Guf sono stati Fabio e Giorgia (voci) poi sono stato contattato io (che all'epoca ero impegnato in un progetto death metal) e da quel momento abbiamo cominciato a lavorare duramente sui pezzi che potete sentire nel nostro primo MCD. Qualche mese dopo si è aggiunto Marco (basso), da quel momento in poi ci siamo rinchiusi in sala per tutto l' inverno.... a Settembre 2004 abbiamo cominciato le registrazioni del nostro MCD che è uscito a Novembre e ad Aprile 2005 abbiamo firmato un contratto per la Dvs Records (Olanda).

BurdeN :: Prima di introdurci all’interno della musica in modo specifico volevo chiederti dove è stato registrato e prodotto il demo "Chaoswave", praticamente è come un disco ufficiale, chi se ne è occupato?

Raphael :: Le registrazioni sono state fatte presso l'audio studio di Sestu (Cagliari) in cui lavora il nostro Bassista, il mixaggio è stato curato da Jacob Hansen (Invocator, Mercenary , Anciente molti altri). L' idea (ottima!) di affidarci a Jacob è stata di Guf (chitarra).

BurdeN :: Personalmente vedo la vostra musica come un bilanciato mix di Nevermore, Lacuna Coil e anche qualcosa dei Fear Factory, cosa ne pensi di queste bands?

Raphael :: Personalmente io adoro i Nevermore, credo che “Dead heart in a dead world” sia uno dei dischi più importanti della mia vita. I Fear Factory sono grandissimi e hanno influenzato molto il mio modo di suonare. Strano a dirsi ma i Lacuna Coil non sono un gruppo che ascolto, apprezzo molto le loro prime 2 uscite... il resto non mi piace molto. Il resto della band ama moltissimo i Nevermore (è la band che ci ha ispirato maggiormente) mentre per quanto riguarda Fear Factory e Lacuna Coil le opinioni sono abbastanza diverse.

BurdeN :: In alcuni frangenti i riffs assumono strutture influenzate dal thrash metal moderno, a questo punto mi viene naturale chiederti se per te un’artista debba sempre guardarsi intorno, oppure è meglio non lasciarsi influenzare dalle nuove correnti musicali?

Raphael :: Io credo che sia impossibile non farsi influenzare da quello che accade nel panorama musicale...ovviamente ci sono modi e modi di mostrare la propria stima per alcuni generi. Siamo una band abbastanza aperta alla musica in generale ascoltiamo moltissima roba e adoriamo band diversissime tra loro, siamo comunque alla ricerca di una nostra identità e cerchiamo sempre di evitare che un influenza possa diventare eccessivamente marcata.

BurdeN :: Come si svolge il processo creativo in una band come i Chaoswave?

Raphael :: I pezzi vecchi sono stati tutti scritti da Guf (anche i testi eccetto Mirror), attualmente tutti collaborano alla stesura dei pezzi anche se Guf è indubbiamente la persona che porta maggiori idee a livello di musica e testi. In alcuni casi un riff è nato successivamente ad un mio pattern di batteria o una idea di Marco....non abbiamo un processo creativo definito...si portano idee e ci si lavora su per farle rendere al massimo.

BurdeN :: Ma tu ti rendi conto della vostra maturità artistica e dell’originalità che possedete? La schiettezza è d’obbligo in questo caso.

Raphael :: Grazie mille, è davvero bello sentire simili cose. Mi rendo conto che l'avere lavorato tantissimo su questo progetto abbia dato i suoi frutti, e stiamo continuando a raccogliere quello che duramente abbiamo seminato. Abbiamo la fortuna di aver trovato un mix che accontenti 5 persone dai background musicali diversissimi, abbiamo la fortuna di essere tutti determinati e abbiamo la fortuna di amare alla follia quello che facciamo.

BurdeN :: Sempre per rimanere in tema musicale, sono curioso di sapere se la vostra formazione tecnica è da autodidatta oppure avete intrapreso degli studi, siete molto precisi, puliti nell’esecuzione… e soprattutto sapete suonare, cosa mi dici in merito?

Raphael :: Tutti dedichiamo numerose ore alle prove e allo studio personale. Marco è iscritto al conservatorio, suona la chitarra(e da anche lezioni) ed ha studiato come un pazzo per molti anni, penso che come bassista sia autodidatta. Giorgia studia Canto. Fabio è autodidatta. Io studio batteria seriamente da alcuni anni ed ho avuto la fortuna di studiare con eccelsi maestri (in ambito metal, su tutti :Aquiles Priester degli Angra). Guf penso abbia studiato, cmq ha moltissima esperienza (che ha maturato con molte bands tra cui i SInphonia la sua band progressive metal).

BurdeN :: Ho trovato molto interessante unire basi molto thrashy a linee vocali che attingono tipicamente dallo stile degli ultimi Lacuna Coil, credo sia stata veramente una mossa intelligente, pensate di muovervi sulle stesse coordinate anche in futuro?

Raphael :: Sì, il nostro modo di comporre è proprio questo e continueremo a muoverci in questa direzione.... abbiamo già diversi nuovi brani e chi li ha sentiti Live è rimasto molto colpito perchè abbiamo aumentato la violenza di alcune basi ritmiche portandole quasi a confini death metal mantenendo le linee vocali sempre clean.

BurdeN :: Per quanto riguarda il concept che sta dietro ai Chaoswave cosa mi dici? Ammesso che ce ne sia uno…

Raphael :: Non c'è un concept solo dietro ai Chaoswave, affrontiamo diversi temi tra cui il difficile rapporto tra psiche e realtà, o l’interazione tra il subconscio e il mondo percepito. ...poi in futuro chissà!

BurdeN :: Per quanto riguarda il versante live come vi state muovendo? Sarei molto curioso di vedervi dal vivo, ho l’impressione che i pezzi rendano molto in quel contesto.

Raphael :: Abbiamo suonato alcune volte qui in Sardegna e presto faremo un tour in Danimarca, successivamente andremo in Slovenia a suonare e goderci il Metalcamp! Live i pezzi rendono molto, abbiamo avuto ottimi responsi.

BurdeN :: Bene, siamo giunti al termine, cosa ci riservano per il prossimo futuro i Chaoswave? Concludi come vuoi…

Raphael :: Abbiamo un estate rovente: oltre il mini tour in Danimarca e il Metalcamp in Slovenia, cominceremo a Luglio le registrazioni del nostro primo full lenght.
Grazie per lo spazio concesso ai Chaoswave! venite a trovarci su http://www.chaoswave.it

Altre Immagini

 

Intervista di BurdeN Articolo letto 1348 volte.

 


Articoli Correlati

Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.