Astar «Battlekeep» (2023)

Astar «Battlekeep» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
14.05.2024

 

Visualizzazioni:
118

 

Band:
Astar
[MetalWave] Invia una email a Astar [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Astar [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Astar

 

Titolo:
Battlekeep

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Militia Sagittarivs :: Drums
Sir Percival :: Guitars, Bass, Synths, Songwriting
Duke Eligos :: Vocals, Lyrics

 

Genere:
Melodic Black Metal

 

Durata:
24' 26"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
02.10.2023

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Molto interessante il primo Ep dei Romani (ma con batterista romano e espatriato in Australia) Astar, che ci propongono una bella unione di black metal e dungeon synth, che in 4 brani più intro e outro riescono a convincerci, grazie a un buon gusto melodico che riesce ad accorpare entrambe le influenze, senza scinderle in fasi diverse.
Non fatevi infatti fregare da una “Sacred bloodline” un po’ scialba e che va molto meglio nei momenti dungeon mentre quelli più black metal suonano troppo semplici e già sentiti: la realtà arriva coi tre brani successivi, dove in “The dragon’s oath” il pur buon senso melodico delle tastiere è massimizzato e il tiro dei riffs sale di livello, fino a toccare il sound di certi Sear Bliss per questo black metal contaminato che assume un sound quasi solare e rilassato in “A ballad for the fallen king”, anche se il mio brano preferito è dato da “Lapis exilis”, dove semplicemente la coesione tra i due generi musicali proposti dagli Astar è pressoché perfetta, nonostante avrei qualcosa da ridire sulla equalizzazione dei volumi, ma sono dettagli che non inficiano la riuscita dell’Ep.
Questo è quanto. Se il black metal più atmosferico è ciò che fa per voi, “Battlekeep” degli Astar vi riuscirà a deliziare, ed è pazzesco che lo fanno al debutto e in neanche 25 minuti di musica.

Track by Track
  1. At the gates of the last kingdom - Intro S.V.
  2. Sacred bloodline 65
  3. The dragon's oath 70
  4. Lapis exilis 75
  5. A ballad for the fallen king 75
  6. Northern stars and watchtowers 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
72

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 14.05.2024. Articolo letto 118 volte.

 

Articoli Correlati

News
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.