Mind/Knot «Esigenza» (2023)

Mind/knot «Esigenza» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
04.05.2024

 

Visualizzazioni:
104

 

Band:
Mind/Knot
[MetalWave] Invia una email a Mind/Knot [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Mind/Knot [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagine GooglePlus di Mind/Knot [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Mind/Knot

 

Titolo:
Esigenza

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Marco Burrascano :: Voice
Roberto Cadau :: Guitar
Yari Caramore :: Bass, Second Voice
Simone Perna :: Drums

 

Genere:
Hardcore / Noise Punk

 

Durata:
22' 36"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
01.09.2023

 

Etichetta:
Time To Kill Records
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Time To Kill Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Time To Kill Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Anubi Press
[MetalWave] Invia una email a Anubi Press [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Anubi Press [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Anubi Press

 

Recensione

“Esigenza” dei Mind/Knot è un disco che fa dell’istintività mathcore abbinata ad un canovaccio hardcore punk con forse anche un po’ di sludge le sue coordinate sonore. E l’istintività regna così sovrana, che i 16 brani qui presenti non oltrepassano praticamente mai i 2 minuti e mezzo di durata, e spesso stanno intorno al minuto. Il tutto per emozioni istintive e spiazzanti, buttate là con dissonanza e selvaggia potenza. Eppure, tutto è ben lungi dall’essere un caos sonoro poco comprensibile: i tempi sono a volte sghembi e i riffs spiazzano, ma incredibilmente il mood dei brani viene reso alla perfezione e perfino con una certa poliedricità musicale che sinceramente neanche mi aspettavo.
Se infatti l’attacco frontale di “Broken light” è evidente, grezzo e sfrontato, e il mood si protrae anche in “Nightmare”, va anche detto che ci sono episodi più cupi e addirittura quasi riflessivi, come in “My queen” o “Warcrimes”, con perfino momenti più ombrosi e distanti come “Keep me alive”, che si alternano alle schegge sonore di cui sopra. Il tutto per un risultato notevole, e che ci fa chiedere dove andrà a finire il sound dei Mind/Knot: continueranno a proporci musica come questa, o propenderanno per una maggiore strutturazione del sound, visto che sanno fare grande uso delle atmosfere anche con pochi brani? Ai posteri l’ardua sentenza, intanto per il momento godiamoci questo “Esigenza”, ovvero come fare brani estremamente concisi e caotici, ma non per questo fatti a membro di cane.

Track by Track
  1. Astray (Intro) S.V.
  2. Broken Light 70
  3. Stop the blood 70
  4. Nightmare 70
  5. My queen 75
  6. Mostro 80
  7. Witches 70
  8. Keep me alive 80
  9. Rise up 70
  10. Parasite 75
  11. Perpetual black 75
  12. Killed by faith 70
  13. Wrath 70
  14. Eren 70
  15. Obey 70
  16. Warcrimes 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
72

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 04.05.2024. Articolo letto 104 volte.

 

Articoli Correlati

News
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.