Noage «From Darkness to Life» (2023)

Noage «From Darkness To Life» | MetalWave.it Recensioni Autore:
reira »

 

Recensione Pubblicata il:
19.01.2024

 

Visualizzazioni:
453

 

Band:
Noage
[MetalWave] Invia una email a Noage [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Noage [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Noage [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagine GooglePlus di Noage

 

Titolo:
From Darkness to Life

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Germana Noage (voce e testi),
Michele Serra (chitarrista compositore),
Michele Raspanti (basso)
Massimo Pieretti (tastiere)
Daniele Zangara (batteria in “From Darkness to Life”)
Andres Gualco (batteria, formazione attuale)

 

Genere:
Gothic Metal

 

Durata:
45' 0"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
15.12.2023

 

Etichetta:
Revalve Records
[MetalWave] Invia una email a Revalve Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Revalve Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Revalve Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

NOAGE è il nome di una band di recente formazione capitanata da Germana Noage, di cui molti conosceranno già il talento. Il genere proposto è un gothic symphonic metal con influenze che spaziano dai classici NIGHTWISH ai QUEENSRYCHE, senza che vengano messi in secondo piano i testi che accompagnano la musica.
Dopo la firma con la REVALVE RECORDS, il 15 dicembre 2023 "From Darkness to Life" ha visto effettivamente la luce ed ha esordito in maniera prepotente ottenendo notevoli apprezzamenti dai maggiori siti specializzati italiani e non. Le premesse ci sono, lo stile è quello che piace a me e conosco meglio quindi sono veramente curiosa di conoscere i Noage.

Iniziamo con la intro Darklife prelude che ci porta dritti a Monsters, brano sinfonico ma anche grintoso e con una dinamica che conquista sin dal primo ascolto; Playground of the dead è una canzone che racchiude tante sfumature, è necessario ascoltarla più volte per coglierne alcune: c’è un’eleganza discreta, nascosta dalla ruvidità del metal ma percepibile, c’è potenza quasi in contrapposizione a una certa delicatezza, è articolata senza risultare stancante, un ottimo lavoro.
Build your heart è una ballad dal sapore retrò che mostra un altro lato della band; From darkness to life possiede quasi un’anima oscura, ha un’energia appassionata e intensa, qui la venatura gotica si percepisce più chiaramente; discorso analogo per Silent breath, abbastanza dark ma con un occhio ben puntato sull’aspetto melodico, il quale emerge particolarmente nel ritornello così liberatorio e piacevole.
Never too late mi ha riportato ai tempi in cui nei sopracitati Nightwish era presente la straordinaria Tarja e la band proponeva pezzi come The Carpenter, ecco, Germana e Kate Nord (guest) riescono a farci rivivere, con un loro stile, un momento magico con un pathos pazzesco e una magia che è da subito percepibile e godibile.
Siamo alle battute finali e ci troviamo ad ascoltare Superhero, song terribilmente orecchiabile senza che tuttavia scada nel banale; Fuck this world è già “rabbiosa” sin dall’inizio, come potrebbe essere facilmente deducibile dal titolo: dinamica e veloce, va dritta al punto mettendo in risalto l’aspetto più heavy.

From Darkness to life è un disco di indiscutibile interesse sotto tutti i punti di vista. Sicuramente buona parte del lavoro, almeno su un piano più diretto, lo fa Germana con la sua voce meravigliosa e con il suo livello interpretativo di spicco, il quale supera la tecnica e spinge l’ascoltatore ad essere accolto da ogni parola con empatia.
Non da meno, i musicisti che la affiancano hanno un talento non secondario: la chitarra sa quando imprimere maggiore grinta o fare un passo indietro e le tastiere danno quel tocco di eleganza che tanto sta bene in questo genere, anche qui, senza mai strafare.
Altro punto di forza è connesso a come musica e testi si intreccino perfettamente creando sempre la giusta atmosfera nella quale immergersi, va notato il perfetto bilanciamento tra momenti più delicati (Build your heart) a quelli più di rabbia e liberazione(Fuck this world).
In questo senso, possiamo dire che From Darkness to life è come un viaggio nelle emozioni.
Insomma, i NOAGE sono una band solo apparentemente fresca perché, in realtà, tutti i componenti hanno valide esperienze alle spalle e ciò ha permesso che venisse creata un’opera potente e lineare.
Consigliato un pò a tutti ma, soprattutto, a coloro che amano il genere gothic e sinfonico.

Track by Track
  1. Darklife Prelude – 4:59 S.V.
  2. Monsters 75
  3. Silent Breath 75
  4. Build Your Heart 75
  5. Playground of the Dead 75
  6. Superhero (Featuring: Francesco Mattei) 75
  7. Never to Late (Featuring: Kate Nord) 75
  8. Fuck This World 75
  9. From Darkness to Life 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 60
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
73

 

Recensione di reira » pubblicata il 19.01.2024. Articolo letto 453 volte.

 

Articoli Correlati

News
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.