Avtotheism «The Sleeper Awakens» (2021)

Avtotheism «The Sleeper Awakens» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
16.09.2021

 

Visualizzazioni:
325

 

Band:
Avtotheism
[MetalWave] Invia una email a Avtotheism [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Avtotheism [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Avtotheism [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di Avtotheism [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Avtotheism

 

Titolo:
The Sleeper Awakens

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
P - Vocals
R - Guitars
L - Bass
N - Drums

 

Genere:
Death Metal

 

Durata:
38' 18"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
25.06.2021

 

Etichetta:
Life After Death
[MetalWave] Invia una email a Life After Death [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Life After Death [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Life After Death

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Dopo l’uscita di due Ep, da Brescia, gli Avtotheism, debuttano con questo “The Sleeper Awakens”, un progetto Death Metal che vede protagonisti in side project membri di band quali EchO, Quantum Hierachy e Atomic Factory. Le nove tracce del disco, pubblicate dalla statunitense Life Afer Death, offrono un quadro compositivo piuttosto irruento che sin dalla seconda traccia delinea in un clima costantemente oscuro, una certa sinergia tra la band; ispirato al film di J. Carpenter Il Signore del Male, il lavoro vede in sostanza una buona riuscita nell’immedesimare la pellicola citata all’interno delle potenti note del lavoro. I contenuti si diversificano tra accelerazioni e moderazioni nelle quali un gutturale growl fa tutto il resto coadiuvato anche da un sound abbastanza semplice che poco o quasi mai si appella all’ausilio di elettronica e via discorrendo. Unificare l’oscuro al dinamico è indubbiamente una buona riuscita soprattutto se la produzione del lavoro risulta di base di per sé abbastanza cupa ed è in grado di rilasciare al meglio sonorità dai tratti crudi e avvolgenti che spaziano tra moderazione e blast beat potentissimi. L’intera tracklist non perde un colpo, stante l’indubbia forza e personalità che caratterizza la band e rende in ogni caso necessario a primo impatto quella giusta e necessaria assimilazione che, una volta raggiunta lascia ben vedere e comprendere a pieno che il debutto di questa band è unico ed estremamente accattivante senza la benché minima esitazione.

Track by Track
  1. The Sleeper Awakens 75
  2. Altar of Sempiternal Vortex 80
  3. Glorification of Anti Light 80
  4. Second Sun Constellation 75
  5. Entrophia 80
  6. Hordes 80
  7. Year 1-9-9-9 80
  8. Hic Sunt Daemones 75
  9. Sicut in Caelo Sicut in Terra 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 85
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
78

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 16.09.2021. Articolo letto 325 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.