Ottobrenero «Idi» (2020)

Ottobrenero ĞIdiğ | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
25.08.2021

 

Visualizzazioni:
86

 

Band:
Ottobrenero
[MetalWave] Invia una email a Ottobrenero [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Ottobrenero [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di Ottobrenero [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Ottobrenero

 

Titolo:
Idi

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Virgilio Tagliaferri :: Guitars, songwriting
Walter Lamorte :: Vocals, bass
Daniele Caldara :: Drums, lyrics

 

Genere:
Alternative Metal / Heavy Metal

 

Durata:
24' 49"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
19.11.2020

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

“Idi” è il nuovo Ep degli Ottobrenero, ed è presentato come un Ep speculare di “Venerea”, quello che ascoltai e recensii, e che apprezzai per la sua comunicativa passione e versatilità del songwriting. “Idi” però non è così: è volutamente un Ep provocatorio e che vuole fare controversie, come il cuore sulla copertina testimonia, non mediato dal cervello che invece compariva sulla copertina di “Venerea”.
Il risultato però è inferiore a “Venerea”. Pur sempre buono, ma inferiore, perché gli Ottobrenero qui compiono l’errore di forzare e enfatizzare troppo le loro capacità, e ne esce un Ep certamente più stravagante e vario, che passa dall’alternative metal su tempi dispari di “Prometea”, alla spaziale “Rosso”, passando per l’attacco quasi HC di “Noi” fino alla situazione più lineare di “Lava”. Il sound è volutamente eterogeneo e spiazzante, e la voce urlata qui devi digerirla un po’, ma dopo che lo fai ti accorgi che “Idi” cerca di suonare istintivo e non mediato, ma forse finisce per suonare anche pretenzioso, con gli ultimi due brani francamente un po’ troppo dissociati da tutto il resto, ma soprattutto con alcuni parti come quelle più metal-oriented di “Macerie” a suonare nella media e poco interessanti, mentre nei primi due brani c’è la sensazione un po’ sgradevole che la voce più che cantare sopra i brani, sta là giusto per starci, senza troppo motivo.
Intendiamoci, “Idi” è comunque un bell’Ep, e va comunque apprezzato il songwriting coraggioso e variegato, che sciocca in “Prometea” e nel mood che va da certi Porcupine Tree a certi Up tempo non invasivi, che stupisce in “Rosso” e che sa semplificare il sound in “Lava”, il tutto per un risultato non male, ma che per me stavolta ha qualche difetto, e per questo io preferisco “Venerea”, anche se gli Ottobrenero restano comunque da tenere d’occhio e questo Ep è consigliabile a chi cerca musica incatalogabile, senza per forza finire nel baratro di Post e affini.

Track by Track
  1. Mapc-12 Intro S.V.
  2. Prometea 75
  3. Rosso 70
  4. Macerie 65
  5. Noi 70
  6. Lava 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 65
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
71

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 25.08.2021. Articolo letto 86 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.