Repetita Iuvant «3» (2020)

Repetita Iuvant 3 | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
10.07.2021

 

Visualizzazioni:
527

 

Band:
Repetita Iuvant

 

Titolo:
3

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Andrea Testa :: Drums
Cristof Edernov :: Guitars, synth
Daniele Isetta :: Guitars

 

Genere:
Metal

 

Durata:
29' 9"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
27.11.2020

 

Etichetta:
Loudnessy Sonic Dream
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Loudnessy Sonic Dream

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Metaversus - Press & Promo
[MetalWave] Invia una email a Metaversus - Press & Promo [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Metaversus - Press & Promo

 

Recensione

Debutto discografico abbastanza consistente per questo Repetita Iuvant da La Spezia, che con questo “3+1 Ep” (in realtà l’Ep pare essere chiamato “3”, ma sulle info c’è scritto “3+1 Ep”) ci propongono 4 brani che però arrivano a sfiorare la mezz’ora di durata, il tutto sotto l’egida musicale della musica Post strumentale.
Non è un caso che non ho parlato di post o metal, perché il soundscape dei RI infatti è poco o per niente distorto e anche con poca saturazione, il tutto per un muro sonoro perlopiù leggero e diafano, dove per tutto il tempo la chitarra solista si rifà ad arpeggi o passaggi di note vicine che tessono piano piano le proprie trame, più o meno sulla falsariga di quanto fatto anche dagli Zippo italiani più astratti e agli inizi. Poche sono le sostanziali modifiche tra brano e brano, certo c’è qualche pennellata più elettrica in “Polloni” o un certo parossismo in “Piuno”, ma perlopiù questo Ep va preso come un blocco unico musicale, che trasporta dall’inizio alla fine della propria durata senza troppi lampi di genio o sostanziali diversificazioni, ma anche senza cadute di stile, per un risultato omogeneo e affascinante.
In altre parole, i Repetita Iuvant non saranno, come d’altronde anche loro dicono nel nome del gruppo, qualcosa d’innovativo, ma comunque risultano gradevoli e suggestivi. Consigliabile per gli amanti della musica post più soffusa e meno d’impatto.

Track by Track
  1. Sagiadi 70
  2. Polloni 70
  3. Metloping 70
  4. Piuno 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 65
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
68

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 10.07.2021. Articolo letto 527 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.