Heil to the Empire «Materia» (2020)

Heil To The Empire «Materia» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
06.02.2021

 

Visualizzazioni:
208

 

Band:
Heil to the Empire
[MetalWave] Invia una email a Heil to the Empire [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Heil to the Empire [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Heil to the Empire [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Heil to the Empire

 

Titolo:
Materia

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Mirko Boggioni :: Bass
Antonio De Bernardis :: Drums
Stefano La Rosa :: Guitars
Ermes Pecorari :: Vocals

 

Genere:
Heavy Stoner

 

Durata:
33' 6"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
14.02.2020

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Mazzarella Press Office
[MetalWave] Invia una email a Mazzarella Press Office [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Mazzarella Press Office [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Mazzarella Press Office

 

Recensione

Debutto discografico per i Varesini Heil to the Empire, band nuova ma formata da membri non debuttanti, e che in 7 brani ci confezionano un interessante ibrido musicale di brani a metà tra l’heavy stoner (come si definiscono loro) e un riffing abbastanza chiaramente influenzato da sonorità più metal melodico e groove/thrash, per un risultato personale e soddisfacente, condensato in 33 minuti di musica.
Questo mix di influenze è infatti ravvisabile un po’ in tutto l’album, con una opener “By your hate” che va addirittura a suonare southern/thrash oriented, a cui si accoppia immediatamente una componente più melodica che stempera tutto in “If I was god”, aggiungendo un po’ di coralità nel brano successivo. E questa è la ricetta che rende “Materia” un album positivo, in cui i pochi difetti (leggasi: una certa monodirezionalità e forse più assoli) non bastano certo a controbilanciare i lati positivi degli Heil to the empire, che nella fattispecie sono uno stile personale, capacità di scrivere partiture e catchy, nonché ovviamente alcuni brani decisamente riusciti, come la diretta e già menzionata “If I was god”, ma anche la diretta e rockeggiante “The game”, forse la migliore dell’album.
Insomma: tanti provano a fare un thrash contaminato o uno heavy stoner più metal e a volte esce una porcheria. Non è il caso di “Materia” degli Heil to the Empire. Se il southern e lo stoner più metal oriented fanno al caso vostro, date una possibilità di acquisto a questi ragazzi.

Track by Track
  1. By your hate 70
  2. If I was god 75
  3. No time left 70
  4. Save me again 70
  5. Nothing to say anymore 70
  6. The game 75
  7. You know who you are 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
72

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 06.02.2021. Articolo letto 208 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.