Obsecration «Onwards the Mystic Paths of the Dead» (2020)

Obsecration «Onwards The Mystic Paths Of The Dead» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
30.08.2020

 

Visualizzazioni:
192

 

Band:
Obsecration
[MetalWave] Invia una email a Obsecration [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Obsecration [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Obsecration [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di Obsecration

 

Titolo:
Onwards the Mystic Paths of the Dead

 

Nazione:
Grecia

 

Formazione:
- C. Dead V. :: Vocals;
- Drakhon :: Bass;
- Ungod :: Drums, Guitars;

 

Genere:
Death Metal

 

Durata:
45' 56"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
07.08.2020

 

Etichetta:
Witching Hour Productions
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Witching Hour Productions [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Witching Hour Productions

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Il trio greco degli Obsecration spezza il lungo silenzio durato ben sette anni per l’uscita di questo nuovo disco “Onwards Th Mystic Paths Of The Dead” una vera e propria carica esplosiva di death metal che richiama molto il vecchio stile della band del passato soprattutto in considerazione che il materiale in esame è stato per la maggiore scritto della band a cavallo tra gli anni ’80 e ’90. Questa settima fatica si condensa con un caratteristico stile che non manca certo di farci ricordare un po’ Asphyx, Benediction e band che hanno fatto la storia; la potente ritmica offre nel corso dell’ascolto degli undici brani proposti passaggi particolarmente spinti ma non proprio tecnici, al pari dei corposi riff che fanno la loro buona figura nota dopo nota. Ascoltando brani come "Recollections for the Great Unknown (Hyperborea Prt.III)" e "Circle Of The Nemesis (Avoriaz Prt III)", probabilmente rendono al meglio il concetto e l'essenza esternata dalla band in materia.
Niente male la resa incessabile del gutturale growl, vera punta di diamante dell’intero lavoro che nel complesso, nella propria purezza e semplicità, funge da ponte per farci rivivere in maniera abbastanza compiuta il vecchio death metal che ha pur sempre il proprio intramontabile fascino.

Track by Track
  1. Onwards the Mystic Paths of the Dead (Intro) S.V.
  2. Beyond the Nightmarish Passage at The Skeletons Valley 70
  3. Recollections for the Great Unknown (Hyperborea Prt.III) 70
  4. Shadows 65
  5. The Powers of Darkness 65
  6. The Powers of Darkness The Cry of Those Who Rejected Life 65
  7. Incest, Brutality & the Abuse (Avoriaz Prt I & Prt II) 65
  8. Circle Of The Nemesis (Avoriaz Prt III) 70
  9. ...At the Bonds Of Lucifer 65
  10. When the Sky Turns Dark 70
  11. Chaotic Threat 65
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 65
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 65
  • Tecnica: 65
Giudizio Finale
66

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 30.08.2020. Articolo letto 192 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.