Sidechain «Sidechain» (2019)

Sidechain «Sidechain» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
11.02.2020

 

Visualizzazioni:
146

 

Band:
Sidechain
[MetalWave] Invia una email a Sidechain [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Sidechain [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Sidechain

 

Titolo:
Sidechain

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Simone Tedeschi :: Vox
Matteo Nardinocchi :: Guitars
Mauro Bianchini :: Bass
Danilo Innocenti :: Drums

 

Genere:
Alternative rock

 

Durata:
29' 16"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
17.05.2019

 

Etichetta:
Volcano Records
[MetalWave] Invia una email a Volcano Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Volcano Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Volcano Promotion
[MetalWave] Invia una email a Volcano Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Volcano Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Volcano Promotion

 

Recensione

Il debutto discografico degli Ascolani Sidechain rappresenta un discreto esempio di rock che alterna sonorità ombrose anni 90 ad altre più proprie, che lo rendono sommariamente riuscito, anche se un po’ discontinuo in quanto a continuità del songwriting.
Infatti, dai primi due brani sembra che non si sta ascoltando granché, con una alternative “My master” carina ma nulla più, nonché una “Horrible tentacle” che inizia con un fraseggio di chitarra molto incoraggiante e che doveva essere il fulcro del brano, ma con i nostri che invece decidono a metà canzone di spostarsene, affidandosi a lidi meno riusciti. Tuttavia, il discorso cambia per il terzo brano, “Wars today”, ammantata da un sound alla Alice in Chains decisamente più riuscita e da un ritornello migliore, e va a migliorare ancora nei due brani di chiusura, che semplicemente suonano più propri e meno fatti col songwriting di qualcun altro, dove “Last redemption...” scorre bene e pulita, e con una “Flame” che nonostante la poderosa durata di 8 minuti riesce a non pesare e a suonare compatta e convincente.
Insomma: come detto sopra, i Sidechain promettono abbastanza e a volte ci stupiscono per come riescono a viaggiare sui minuti che passano senza suonare forzati o annacquati, ma devono credere di più in loro stessi e continuare a forgiare il sound proprio che qui si sente, ma solo in parte. Una buona parte, ma è pur sempre una parte. Sotto con il prossimo lavoro, ché le potenzialità sembrano esserci.

Track by Track
  1. My master 60
  2. Horrible tentacle 65
  3. Wars today 65
  4. Last redemption of my soul 75
  5. Flame 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 60
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
66

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 11.02.2020. Articolo letto 146 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.