Damnatus «Quando Nessuno ti Aspetta nel Mondo...» (2019)

Damnatus «Quando Nessuno Ti Aspetta Nel Mondo...» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
31.12.2019

 

Visualizzazioni:
192

 

Band:
Damnatus
[MetalWave] Invia una email a Damnatus [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Damnatus [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di Damnatus [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Damnatus

 

Titolo:
Quando Nessuno ti Aspetta nel Mondo...

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Oikos :: All instruments, vocals, lyrics

 

Genere:
Black Metal

 

Durata:
39' 0"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
26.10.2019

 

Etichetta:
Maa Productions
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Maa Productions [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Maa Productions

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Secondo disco per la one man band di Damnatus questa volta con le cinque tracce di “Quando Nessuno Ti Aspetta Nel Mondo” un disco di depressive black metal tutto rigorosamente cantato in lingua madre e ovviamente suonato dal solo ed unico Oikos. Il disco presenta un quadro compositivo piuttosto depressivo nei contenuti, forte del propagarsi costante di soluzioni strutturali abbastanza ripetitive che nel corso dell’ascolto anche a cagione della lunga durata dei brani, un po’ tende a stancare. Il disco offre anche particolari passaggi melodici, sempre con andature piuttosto moderate e lente, che in alcuni casi paiono migliori rispetto ad altre come nel caso di “La Nube Che Lasciò La Luna”, un brano che a poco a poco sembra svanire per spegnersi; tralasciando il passaggio di pianoforte di “Gli Occhi Del Dolore”, segue “ Alle Prime Ore Del Mattino” altra apertura di chitarra in acustico lieve, soave, non particolarmente oscura e depressiva negli accordi, in cui l’autore con la propria lieve voce narra alcuni passaggi narrati; si giunge infine alla lunga “Quando Nessuno Ti Aspetta Nel Mondo” un brano distorto, lento moderato nel classico assetto depressivo in cui l’autore offre un caldo scream nuovamente esternando i contenuti in lingua italiana. Il lavoro complessivamente denota una certa propensione dell’autore a sviluppare al meglio il confine tra luce e tenebre che in sostanza vuole rappresentarci, ma in ogni caso a sommesso avviso di chi scrive, l’intero lavoro necessiterebbe di maggiore intuitività e creatività altro che migliorerebbero i sin troppo lunghi passaggi resi in costanza di ritmica e di motivi.

Track by Track
  1. Bellezza 60
  2. La Nube Che Lasciò La Luna 65
  3. Gli Occhi Del Dolore S.V.
  4. Alle Prime Ore Del Mattino 65
  5. Quando Nessuno Ti Aspetta Nel Mondo 65
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 65
  • Qualità Artwork: 60
  • Originalità: 60
  • Tecnica: 60
Giudizio Finale
62

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 31.12.2019. Articolo letto 192 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.