Grevia «Misophonic» (2019)

Grevia «Misophonic» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
01.12.2019

 

Visualizzazioni:
194

 

Band:
Grevia
[MetalWave] Invia una email a Grevia [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Grevia

 

Titolo:
Misophonic

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Paride Mercurio :: Vocals;
- Vincenzo Frisella :: Bass;
- Giorgio Trombino :: Guitars;
- Davide Billia :: Drums;

 

Genere:
Death Grind

 

Durata:
12' 4"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
12.09.2019

 

Etichetta:
Lethal Scissors Records
[MetalWave] Invia una email a Lethal Scissors Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Lethal Scissors Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Lethal Scissors Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Lethal Scissors Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Imperative PR
[MetalWave] Invia una email a Imperative PR [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Imperative PR

 

Recensione

E’ estremamente elegante l’isterismo proposto dai Grevia, band grindcore death metal di vecchio stampo sorta su ispirazione di Napalm Death, Nasum, Brutal Thruth e via discorrendo. Ciò che si apprezza notevolmente su queste sei tracce di “Misophonic” e dei dodici minuti totali di ascolto in cui si caratterizza, è in sostanza la buona simmetria strutturale dei brani misti tra stop’n’go e qualche brevissimo accenno melodico che non etichettano il lavoro solo come un incessante e continuo blast beat come potrebbe apparentemente risultare per orecchie poco esperte. L’ottimo intendimento tra velocità ma soprattutto tra la spaziale ritmica della chitarra, evidenziano un certo buon senso che sinceramente non si ascoltava da parecchio sulle varie band già recensite e cimentate nel genere. A ciò si aggiunga un fantastico growl e un’ammirevole tecnica di chitarra anche nei lead solo. Insomma un Ep dai contenuti inaspettati che merita i giusti elogi nella speranza che la band si riproponga quanto prima per un full lenght completo in considerazione del potenziale e della capacità che la contraddistingue.

Track by Track
  1. Marcket Bodies 80
  2. 091 85
  3. Even Open Hole 80
  4. Nu Clear 75
  5. Consumed 80
  6. No Escape 85
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 80
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 85
Giudizio Finale
81

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 01.12.2019. Articolo letto 194 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.