Sugillation «Revenge of the Monarch, the Kingdoom Cult» (2019)

Sugillation «Revenge Of The Monarch, The Kingdoom Cult» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
04.09.2019

 

Visualizzazioni:
284

 

Band:
Sugillation
[MetalWave] Invia una email a Sugillation [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Sugillation

 

Titolo:
Revenge of the Monarch, the Kingdoom Cult

 

Nazione:
Brasile

 

Formazione:
Anderson Echeverria :: Vox, Bass
Rafael JL Teles :: Guitars
Johnny Carlos :: Drums

 

Genere:
Old School Satanic Death Metal

 

Durata:
42' 48"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
01.07.2019

 

Etichetta:
Iron Blood & Death Corp.
[MetalWave] Invia una email a Iron Blood & Death Corp. [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Iron Blood & Death Corp. [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Iron Blood & Death Corp.

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Zineaholic Promotions
[MetalWave] Invia una email a Zineaholic Promotions [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Zineaholic Promotions [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagine GooglePlus di Zineaholic Promotions

 

Recensione

Death metal dal Brasile per i Suggillation, che arrivano al loro primo album firmato Iron Blood and Death Corporation, e che condensa 8 tracce per circa 43 minuti di musica senza compromessi.
“Revenge...” è uno di quegli album che solo dall’America Latina può arrivare: grezzo ai limiti del war metal, non molto innovativo, magari anche un po’ esagerato e fuori di testa, ma godibilissimo per la piena convinzione musicale, che si rivela sin dalle prime note della opening track, passando per la furia selvatica ma elementare di “Eternal gunpowder...” e dipanando questo copione per più o meno tutto l’album, con concessioni ad altri stili un po’ più rare, come il death americano old school della buona title track, di “Usurper of souls” e specialmente del brano conclusivo, più in stile Deicide, passando per rare parti slam, e finendo con influenze Death/Thrash primordiale tipo Sarcofago o Anal Vomit come nel sesto brano.
Questo è, in poche parole, il primo album dei Suggillation: niente fronzoli, solo tante mazzate in faccia, attitudine e voglia di spaccare tutto senza filosofeggiare. Certo, i brani peccano un po’ di autoreferenzialità, durano un po’ troppo e anche qualche assolo non farebbe male, ma l’entusiasmo della band sopperisce abbastanza a tutte le lacune di originalità qui mostrate. Certo, forse non saranno i nuovi assi del death metal old school, ma se la vostra seconda pelle è una maglietta dei Beherit, Blasphemy o Sarcofago, questo disco fa per voi.

Track by Track
  1. Ja toft sohne und of Lucifer 70
  2. Eternal gunpowder cloud at sunset in flames 70
  3. Supermassive black hole - Demon of the galaxy 70
  4. Revenge of the monarch 75
  5. Anarconarco underworld 70
  6. Sob a fumaça da vela fina 75
  7. Usurper of souls 70
  8. Endless slaughter 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 60
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
71

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 04.09.2019. Articolo letto 284 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.