Vain Vipers «Vain Vipers» (2019)

Vain Vipers «Vain Vipers» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
27.07.2019

 

Visualizzazioni:
253

 

Band:
Vain Vipers
[MetalWave] Invia una email a Vain Vipers [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Vain Vipers

 

Titolo:
Vain Vipers

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Mick :: Vocals
Wild :: Guitars, Back Vocals
Scott :: Bass Guitar, Back Vocals
Aaron :: Drums

 

Genere:
Glam Rock

 

Durata:
48' 32"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
22.03.2019

 

Etichetta:
Volcano Records
[MetalWave] Invia una email a Volcano Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Volcano Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Volcano Promotion
[MetalWave] Invia una email a Volcano Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Volcano Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Volcano Promotion

 

Recensione

Basta guardare il nome della band e i titoli di certe canzoni per capire cosa facciano i Vain Vipers: Glam anni 80 e nient’altro, spalmato in 10 tracce per quasi 50 minuti di musica già sentiti quanto si vuole, ma comunque piacevoli, con richiami ai primi Motley Crue come in brani tipo “Reach me in the dark side” o la migliore del lotto “Bitch please” (shut up), dal buon lavoro di chitarra, mentre altrove non mancano gli immancabili momenti più intimisti e intensi alla Bon Jovi in brani come la conclusiva “Weeping”, che sarà anche un po’ lunga, ma che ci fa tanto tornare alla mente brani romanticoni e strappalacrime come “Always”, a dimostrazione che nonostante qualche voglia di fare rock sudaticcio e sporco, i nostri riescono anche ad avere un buon tiro melodico e sentimentale che scosta il tiro e rende l’album meno monodirezionale.
E a costo di sembrare prosaico, questo è quanto. Il debult album dei Vain Vipers non è certo un album innovatore, e non è neanche tra i migliori dischi di revival del glam anni 80, ma è comunque un disco che messo in macchina mentre si va al mare, per esempio, davvero vi potrà divertire e farvi passare dei bei momenti, grandinate saltuarie permettendo.

Track by Track
  1. I hate you 70
  2. Bitch please (shut up) 75
  3. Kissy doll 70
  4. Lost in your eyes 70
  5. Let's party 70
  6. Reach me in the dark side 70
  7. 80's whore 70
  8. Devil is waiting 65
  9. Rock n roll 70
  10. Weeping 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 60
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
70

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 27.07.2019. Articolo letto 253 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.