Tenebra «Gen Nero» (2019)

Tenebra «Gen Nero» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
17.07.2019

 

Visualizzazioni:
129

 

Band:
Tenebra
[MetalWave] Invia una email a Tenebra_ [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Tenebra_ [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Tenebra_

 

Titolo:
Gen Nero

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Silvia Feninno :: Vox
Emilio Torreggiani :: Guitar, Piano
Claudio Troise :: Bass
Claudio Collina :: Drums

 

Genere:
Heavy Rock/ Punk

 

Durata:
23' 58"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
22.04.2019

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Metaversus - Press & Promo
[MetalWave] Invia una email a Metaversus - Press & Promo [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Metaversus - Press & Promo

 

Recensione

Debutto discografico per gli Stoner rockers da Bologna chiamati Tenebra, che con questo “Gen Nero” arrivano al loro primo Ep di 4 canzoni + intro e outro di una musica non male, ma che comunque latita abbastanza in personalità.
Intendiamoci: “Gen nero” non è affatto un disastro, è un Ep che svolge il suo lavoro in maniera decorosa e senza infamia, ma anche senza lode, dove le canzoni, salvo la fuga finale di “Solve et coagula”, si assestano su un mid tempo poderoso ma anche abbastanza statico per tutto l’Ep, accompagnato da riffs a tiro e da una prestazione vocale che sa come esaltare le composizioni. Questo non è male, ma nel complesso i Tenebra necessitano di qualche idea in più che differenzi le canzoni l’una dall’altra e che non si riducano a un compendio di riffs dei Cathedral degli anni 90, nonché di una minore genericità in fase di arrangiamento, che ad esempio permetta ai ritornelli di uscire come devono, invece di essere una prosecuzione dei riffs e delle linee vocali già espresse nelle strofe.
Questo è “Gen nero”: non male, ma neanche molto personale. Senza infamia ma anche senza lode. Si tratta di un Ep di debutto (anche se qualche ragazzo del gruppo ha già esperienza in bands hardcore, pare) e si sente. Occorre solo sviluppare ciò che i Tenebra sanno fare, rendendolo più degno di nota, personale e avvincente.

Track by Track
  1. In tenebra - Intro S.V.
  2. Cornered 65
  3. Nostalgia 60
  4. Scarlet woman 60
  5. Solve et coagula 65
  6. Ex tenebra - Outro S.V.
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 65
  • Qualità Artwork: 60
  • Originalità: 60
  • Tecnica: 65
Giudizio Finale
62

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 17.07.2019. Articolo letto 129 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.