Lyfordeath «Nullius In Verba» (2018)

Lyfordeath «Nullius In Verba» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
04.06.2019

 

Visualizzazioni:
179

 

Band:
Lyfordeath
[MetalWave] Invia una email a Lyfordeath [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Lyfordeath [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Lyfordeath

 

Titolo:
Nullius In Verba

 

Nazione:
Portogallo

 

Formazione:
Gil Dias :: Vocals
Emanuel Ribeiro :: Bass, Back Vocals
Jisus Rocha :: Guitar
Carlos Moreira :: Guitar
Luís Moreira :: Drums

 

Genere:
Thrash / Death Metal

 

Durata:
57' 28"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
01.12.2018

 

Etichetta:
Raising Legends Records
[MetalWave] Invia una email a Raising Legends Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Raising Legends Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Raising Legends Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Raising Legends Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Raising Legends Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Raising Legends Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di Raising Legends Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di Raising Legends Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Raising Legends Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Against PR
[MetalWave] Invia una email a Against PR

 

Recensione

Primo album per i Portoghesi da Rebordosa Lyfordeath, che in questi 8 brani più intro e 2 intermezzi ci propongono ciò che loro chiamano Progressive Death Metal, una definizione abbastanza calzante. “Nullius in verba” è tuttavia più death metal, anche un po’ moderno, e il progressive è dato più che altro da una struttura aperta dei brani, che non sfociano in un ritornello e che prediligono tempi medi ad attacchi frontali, da cui l’influenza di questo genere, nonché la lunghezza dei brani.
Il tutto per un risultato che si fa notare per inventiva e amalgama delle influenze, non c’è che dire. Se infatti “Tenebrae” riesce a centrare l’obiettivo, è dalla maggiore variazione e cangianza di “Dawn of souls” che NiV ci colpisce davvero, stupendoci nei momenti sospesi di “Mortal”, un brano che riesce a durare 9 minuti senza momenti di stanca, affiancano una prima parte ieratica ad un’altra, la seconda, più diretta, e se la coralità dell’ottavo brano si fa sempre notare, è la prima parte della title track a erigersi a brano migliore di tutti in quanto il più pregno di atmosfere e riuscito. Il tutto per un risultato dunque soddisfacente, ma che ha come unico difetto quello di essere un po’ difficile da digerire. I Lyfordeath infatti abbondano spesso col minutaggio dei brani, quasi tutti tra i 5 e i 9 minuti, dove i nostri riescono comunque a dominare la durata dei brani invece che subirla, ma comunque non arginano il fatto che l’ascolto di questo disco è abbastanza complesso e impegnativo; non certo da botta in faccia adrenalinica, per intenderci. E questo è forse un difetto perché rende l’album meno variegato di ciò che poteva essere, conferendogli un tocco certamente più ruvido, ma del quale probabilmente i Lyfordeath possono farne a meno, in futuro.
In conclusione: ancora un po’ di nicchia, ma comunque ben fatto e con potenziale. Questo è “Nullius in verba” dei Lyfordeath. Consigliabile a chi cerca un disco death metal sperimentale e complesso, ma senza essere strampalato.

Track by Track
  1. Prophetia - Intro S.V.
  2. Tenebrae 70
  3. Lumine' - Intermezzo S.V.
  4. Dawn of souls 75
  5. Mortal 75
  6. Carved in the bones 70
  7. Ignio - Intermezzo S.V.
  8. The day the hell froze 75
  9. Deus ex machina 75
  10. Nullius in verba pt.1 80
  11. Nullius in verba pt.2 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
73

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 04.06.2019. Articolo letto 179 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.