Hollow «Between Eternities of Darkness» (2019)

Hollow «Between Eternities Of Darkness» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
10.04.2019

 

Visualizzazioni:
123

 

Band:
Hollow
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Hollow [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Hollow [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di Hollow

 

Titolo:
Between Eternities of Darkness

 

Nazione:
Svezia

 

Formazione:
Andreas Stoltz :: vocals and strings
Stalder Zantos :: drums

 

Genere:
Heavy Metal

 

Durata:
43' 55"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
25.01.2019

 

Etichetta:
Rockshots Music
[MetalWave] Invia una email a Rockshots Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Rockshots Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Rockshots Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Rockshots Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di Rockshots Music

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Asher Media Relations
[MetalWave] Invia una email a Asher Media Relations [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Asher Media Relations [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Asher Media Relations [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Asher Media Relations

 

Recensione

20 anni di assenza dalle scene sono un problema, che l’assenza sia giustificata o meno. È questo il caso degli Svedesi Hollow da Umea, una band che ben aveva impressionato con un proprio secondo album edito sotto Nuclear Blast, e che solo ora ritorna sulle scene con il proprio Metal molto influenzato dal progressive. E questo purtroppo si sente nel terzo album “Between eternities of darkness”.
Intendiamoci: il disco non è brutto, anzi riesce a rendersi interessante nell’opener “Travel far”, colorata di una certa veste anni 80 e robusta, così come interessante è il secondo brano in scaletta, o la struggente power ballad “Shadow world” o ancora “Death of her dream”, e il resto dei brani si attiene su di uno standard buono, ma si sente chiaro e tondo che gli Hollow devono scrollarsi di dosso ancora un po’ di ruggine, per via di una ispirazione musicale un po’ incostante, che si rivela in alcuni brani un po’ meno significativi, come la meno rifinita “Down”, e in generale negli arrangiamenti a volte troppo stilizzati e non ulteriormente approfonditi, che rendono il disco sicuramente ben cantato, ma anche con meno impatto musicale di quello che avremmo voluto, come una maggiore incisività di batteria e più assoli di chitarra, qui presenti ma nella media. Questo è l’unico neo un po’ vistoso di “Between eternities of darkness”: è un disco che è il frutto di una band che potenzialmente ha ancora qualcosa da dire e interessante, ma la cui musica suona anche un po’ affaticata e non molto aggiornata a livello di idee, che insistono su un lavoro vocale ben fatto, ma anche non molto altro. Per un risultato gradevole e interessante, ma comunque non vincente.
Insomma: si può fare di più, e per quanto il terzo album degli Hollow non è male, rappresenta il frutto di un musicista che secondo me dovrebbe farsi aiutare da qualche altra mente, visto che da solo centra il mood, ma non è tanto ferrato sulla profondità dei dettagli. Aspettiamo il prossimo album, sperando che la ruggine di dosso venga definitivamente scrollata.

Track by Track
  1. Travel far 70
  2. Fate of the jester 70
  3. Down 60
  4. Pull of the undertow 70
  5. Shadow world 75
  6. Hidden 65
  7. Calling 60
  8. The road I'm on 65
  9. Death of her dream 70
  10. Say farewell 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 65
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 65
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
68

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 10.04.2019. Articolo letto 123 volte.

 

Articoli Correlati

News
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.