Balance of Terror «World Laboratory» (2017)

Balance Of Terror «World Laboratory» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
17.12.2018

 

Visualizzazioni:
195

 

Band:
Balance of Terror
[MetalWave] Invia una email a Balance of Terror [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Balance of Terror [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Balance of Terror

 

Titolo:
World Laboratory

 

Nazione:
Francia

 

Formazione:
- Flo Butcher :: Vocals
- Gaz Oil :: Guitars;
- Jean Gui :: Guitars;
- Mat Trak :: Drums;
- Quentin Guilluy :: Bass;

 

Genere:
Brutal Death Metal / Grindcore

 

Durata:
34' 27"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
09.06.2017

 

Etichetta:
Ghastly Music
[MetalWave] Invia una email a Ghastly Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Ghastly Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Ghastly Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Ghastly Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Ghastly Music

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

I francesi Balance Of Terror, formati nel 2014, debuttano con queste otto tracce pressate per “World Laboratory”, un disco che ancora una volta proviene da una nazione che, da sempre, non ha mai deluso in aspettativa per l’uscita di dischi death metal. Ancora oggi ci troviamo dinanzi ad un lavoro assolutamente onorevole che si scaglia come un macigno sulle orecchie dell’ascoltatore. Tanto per renderci conto della portata del disco, possiamo anche azzardare paragoni con i primi Napalm Death, e i più moderni Dying Fetus sino ad arrivare a Insect Warfare e via discorrendo proprio in considerazione della qualità e del relativo spessore del disco. La brutalità del combo emerge sin dall’intro che sprigiona tutta la voglia di esplodere tra riff micidiali e annesse andature corpose tirate alla massima potenza ma ovviamente non lasciate in balia di se stesse; ed infatti il tecnicismo emerge dal drumming in maniera egregia, non confusionaria al pari della buona scansione dei passaggi tecnici delle chitarre; l’ottimo growl fa poi tutto il resto imponendosi alla grande per offrire un gustoso quanto orecchiabile apporto dal primo all’ultimo brano. Ottima anche la produzione del lavoro che esalta al meglio le caratteristiche di questo disco. Appare inutile portare alla disamina i singoli brani trattandosi, come già sopra accennato di un lavoro di micidiale portata da assaporare ininterrottamente. Un debutto che potremmo definire con i fiocchi che ovviamente non è alla portata dei deboli di cuore ma soltanto da chi è più ghiotto a pane e death metal da una vita.

Track by Track
  1. Intro 80
  2. Gap 75
  3. Erase 75
  4. Intelligence Failure 80
  5. Rest In Beat S.V.
  6. Wave Of Panic 80
  7. World Laboratory 75
  8. Ecclesiastical Putridity 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 80
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
78

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 17.12.2018. Articolo letto 195 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.