RHumornero «Eredi» (2017)

Rhumornero ĞErediğ | MetalWave.it Recensioni Autore:
Led »

 

Recensione Pubblicata il:
27.05.2017

 

Visualizzazioni:
942

 

Band:
RHumornero
[MetalWave] Invia una email a RHumornero [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di RHumornero [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di RHumornero [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di RHumornero

 

Titolo:
Eredi

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Lorenzo Carpita - Basso
Carlo De Toni - Voce Chitarra
Ettore Carloni - Chitarra
Luca Guidi - Batteria

 

Genere:
Alternativo / Rock

 

Durata:
50' 48"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
20.01.2017

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Red&Blue Music Relations
[MetalWave] Invia una email a Red&Blue Music Relations

 

Recensione

Band italiana che formata da elementi channo contribuito a migliorare la scena musicale italiana militando in band come Prozac+, Super B. Stiamo parlando degli RHumornero che muove i primi passi dal 2005 e che dunque con un'esperienza decennale, si fà spazio nel panorama musicale. Nonostante l'esperienza conprovata in formazioni passate, la band decide di affrontare una crescita passo per passo, pubblicando alcuni singoli e dividendo palchi durante i live con Verdena, Baustelle, Marlene Kuntz fino ai Deep Purple oìin occasione dell'Arezzo Play Festival. E dopo questa pseudo gavetta, nel 2017 gli RHumornero pubblicano "Eredi", un primo lavoro che ha il sapore di una raccolta dei primi singoli più qualche inedito, una sorta di resoconto dal 2005 ad oggi. La linea scelta dal combo è riconducibile al classico rock alternativo, dove si possono apprezzare alternanze tra suoni graffiati e intensi "L'equilibrio", "Nel tuo silenzio" per citarne alcune, e melodie più accentuate che regalano atmosfere suggestive come si può apprezzare nei brani "Eredi", "L'Imperatrice". Eredi è un album dove si può apprezzare tuttolo spessore tecnico della band con il pregio di ottenere il massimo con la semplicità complice anni di esperienza e un bagaglio di idee di tutto rispetto. Il suono corposo riesce a infondere un manto di calore per tutta la durata del disco, portando l'ascoltare verso un viaggio ricco di emozioni e adrenalina allo stato puro. Un debutto con i fiocchi che farà breccia sia una bella fetta di amanti del rock italiano. Consigliato a tutti.

Track by Track
  1. Un Miliardi di anni 65
  2. Metalli Pesanti 65
  3. L'Equilibrio (Versione 2015) 70
  4. Spirito 70
  5. Nel tuo silenzio 65
  6. Schiavi Moderni (Bonus Track) 70
  7. Maschere 65
  8. Eredi 70
  9. Quando avevo paranoia 70
  10. L'Imperatrice 65
  11. 1492 70
  12. Last Christmas (non si sentirà) 70
  13. Sotto le stelle 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 60
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
68

 

Recensione di Led » pubblicata il 27.05.2017. Articolo letto 942 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.