Mars Era «Dharmanaut» (2017)

Mars Era «Dharmanaut» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
12.04.2017

 

Visualizzazioni:
1174

 

Band:
Mars Era
[MetalWave] Invia una email a Mars Era [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Mars Era [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Mars Era

 

Titolo:
Dharmanaut

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
M. Verdelli :: guitars
D. Ferrara :: vocals
L. Storai :: bass
T. Tassi :: drums

 

Genere:
Stoner Rock / Alternative

 

Durata:
47' 51"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
23.01.2017

 

Etichetta:
Argonauta Records
[MetalWave] Invia una email a Argonauta Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Argonauta Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Argonauta Records

 

Distribuzione:
Goodfellas
[MetalWave] Invia una email a Goodfellas [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Goodfellas [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Goodfellas
Cargo Records
[MetalWave] Invia una email a Cargo Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Cargo Records
Bertus
[MetalWave] Invia una email a Bertus [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Bertus [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Bertus [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Bertus [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Bertus

 

Agenzia di Promozione:
Nee-Cee Agency
[MetalWave] Invia una email a Nee-Cee Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Nee-Cee Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Nee-Cee Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Nee-Cee Agency

 

Recensione

Non capita molto spesso di imbattersi in gruppi al debutto discografico assoluto in grado di farsi notare per originalità e voglia di osare, ma i Mars Era da Firenze ci impressionano in positivo, per un convincente mix tra stoner e alternative rock che sa molto di Pearl Jam, il quale oltre che a non saturare la proposta musicale, riesce anche a donare alle composizioni un mood orecchiabile e coinvolgente per gran parte del pur voluminoso album, questo “Dharmanaut”.
Era facile per i Mars Era, infatti, peccare di presunzione, con brani perlopiù lunghi e che non disdegnano forse un po’ troppe fughe strumentali, ma bisogna dire che i nostri compensano il tutto con una certa eterogeneità delle composizioni nonché con un certo trasporto che rendono l’album piacevolmente variegato, come la opener “Enemy was a friend of mine”, che forte delle sue influenze grunge si muove disinvolta e agile con un buon tiro, per poi saltare alle sonorità più alla Queens of the Stone Age di “The Leap” o al sound per metà desertico e per metà alla Pearl Jam (specialmente nel cantato) di “Revolution” e “Licancabur”, fino ad arrivare alla più sperimentale e introspettiva “Desolate Wasteland”, lunga e cosparsa di parti strumentali, ma che comunque mantiene un certo effetto per tutta la durata del brano. Ne risulta un album sicuramente strano per certi aspetti come il momento di silenzio alla fine di “The Leap” e le lunghe digressioni musicali che potrebbero scontentare i fans della più canonica forma canzone, ma comunque magnetico per altri, che insiste sulla commistione tra stili musicali riuscita, abbastanza orecchiabile e scorrevole, di cui posso solo consigliare, al limite, di andare più dritti al punto e di tagliare i fronzoli in eccesso a volte. Consigliato agli amanti dello stoner rock più desertico e anche per chi apprezza il rock stile Pearl Jam.

Track by Track
  1. Enemy Was A Friend Of Mine 75
  2. Emprisoned 70
  3. The leap 75
  4. Revolution 75
  5. Red eclipse 80
  6. Licancabur 75
  7. Desolate Wasteland 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
74

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 12.04.2017. Articolo letto 1174 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.