Tarchon Fist «Celebration» (2016)

Tarchon Fist «Celebration» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
29.05.2016

 

Visualizzazioni:
1158

 

Band:
Tarchon Fist
[MetalWave] Invia una email a Tarchon Fist [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Tarchon Fist [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Tarchon Fist [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Tarchon Fist

 

Titolo:
Celebration

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Marco Pazzini :: Bass
Andrea Bernabeo :: Drums
Luciano Tattini :: Guitars
Mirco Ramondo :: Vocals
Sergio Rizzo :: Guitars

 

Genere:
Heavy Metal

 

Durata:
53' 16"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
05.02.2016

 

Etichetta:
Il Male Production
[MetalWave] Invia una email a Il Male Production [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Il Male Production [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Il Male Production [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Il Male Production

 

Distribuzione:
Soulfood Music
[MetalWave] Invia una email a Soulfood Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Soulfood Music

 

Agenzia di Promozione:
Pure Steel Promotion
[MetalWave] Invia una email a Pure Steel Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Pure Steel Promotion

 

Recensione

Nuova compilation antologica per i bolognesi Tarchon Fist, che con questo “Celebration” ci regalano una title track inedita e altri 12 brani di musica precedentemente rilasciata nei vecchi full length per un totale di 53 minuti di musica.
Ora, i crismi per fare una antologia degna di questo nome ci sono tutti e alla grande, visto che oltre all’inedito sono presenti più o meno tutti gli highlight della carriera dei TF, il cui heavy metal si è sempre barcamenato tra un heavy/power di stampo tedesco simile a certi Accept e a tanti metal hymns che colpiscono per la genuinità, ancora più valorizzati da una serie di ritornelli e di guizzi fulminanti di assoli di chitarra sempre a tiro, tra cui spiccano appunto quelli della title track, mentre raramente i brani diventano meno melodici e più oscuri, come la bella “Fighters”, preferendo un piglio più diretto e catchy tipo “It’s my world”, probabilmente una tra le migliori canzoni del combo bolognese.
Insomma, c’è poco altro da aggiungere a questa antologia molto buona per addentrarsi nella discografia dei Tarchon Fist, consigliatissima ai neofiti di questa band e appena un po’ meno per i cultori della band che hanno già i cd originali, vista la presenza di un solo inedito e la mancanza di qualche live bonus track, ma va bene così, non si può ottenere tutto. E ora sotto col nuovo album!

Track by Track
  1. Celebration 80
  2. Victims of the nations 80
  3. Eyes of wolf 80
  4. The game is over 80
  5. Fighters 80
  6. It’s my world 85
  7. Thunderbolt 80
  8. Metal detector 80
  9. We Are The Legion 80
  10. Ancient Sign Of The Pirates 75
  11. Still in vice 80
  12. Blessing rain 75
  13. The game is over (Reprise) S.V.
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 80
  • Originalità: 85
  • Tecnica: 85
Giudizio Finale
80

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 29.05.2016. Articolo letto 1158 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.