Infernal Death «Call To War» (2015)

Infernal Death «Call To War» | MetalWave.it Recensioni Autore:
FallenAngel »

 

Recensione Pubblicata il:
26.07.2015

 

Visualizzazioni:
1025

 

Band:
Infernal Death
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Infernal Death

 

Titolo:
Call To War

 

Nazione:
Danimarca

 

Formazione:
Lars Hald - Batteria
Sune Borring - Chitarra
Thomas Pedersen - Voce
Allan Pedersen - Chitarra
Matias Lambropoulus - Basso

 

Genere:
Old School Death Metal

 

Durata:
32' 11"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
30.03.2015

 

Etichetta:
Punishment 18 Records
[MetalWave] Invia una email a Punishment 18 Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Punishment 18 Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Punishment 18 Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Punishment 18 Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di Punishment 18 Records

 

Distribuzione:
Andromeda Distribuzioni Discografiche
[MetalWave] Invia una email a Andromeda Distribuzioni Discografiche [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Andromeda Distribuzioni Discografiche [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Andromeda Distribuzioni Discografiche
Code7 Distribution
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Code7 Distribution
Plastic Head
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Plastic Head [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Plastic Head

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Arrivano dalla Danimarca gli Infernal Death con questo loro primo full-lenght intitolato "Call to war". A dire il vero però quello che mi accingo a recensire non è a tutti gli effetti il primo cd della band; non si tratta infatti di brani inediti, ma di sette songs già presenti nel demo che il combo danese ha già pubblicato in precedenza.
Detto questo, possiamo dire che gli Infernal Death, musicalmente parlando sono rimasti a due decadi fa e, con il loro death metal "old style" distruggono i nostri timpani per una buona mezzora; è vero, come pensano in molti, che i nostri non hanno inventato nulla e che i brani hanno quel sentore di "già sentito", ma, sinceramente questo "Call to war" a me non dispiace per nulla. Al suo interno troviamo tutti i cliché del death metal più classico con un sound che spesso strizza l'occhio alla musica dei Dismember o dei Gorefest, grazie ad un sound di chitarra estremamente distorto e, a tratti, straziante e ad una macchina da guerra dietro le pelli. L'unica cosa che non riesce a convincermi al 100% è la voce di Thomas Pedersen che, in alcuni frangenti non sembra ben accostarsi al tappeto musicale creato dagli altri strumenti.
Tra le sette tracce presenti nel platter emerge, senza ombra di dubbio l'opener "Ruin of hate", una vera e propria scudisciata che riesce aconvincere in tutte le sue parti, grazie soprattutto ad un'atmosfera claustrofobica, quasi doomeggiante, creata dalle due chitarre.
Nonostante ci siano numerose ritmiche di chitarra già sentite innumerevoli volte, gli Infernal Death riescono a trovare una loro dimensione e a forgiare una personalità che di certo non guasta. Il lato più interessante di tutto il lavoro della band danese è la sua facile appetibilità e digeribilità; le note, infatti, scivolano veloci per tutta la durata del cd, senza incappare in particolari cadute di stile e senza lasciare momenti vuoti o particolarmente monotoni.
Generalmente reputo la scarsa originalità un difetto in ambito musicale, ma, nel caso di questi Infernal Death, lo vedo più come un pregio; i nostri si sono attenuti a "fare bene i compiti" rimanendo fedeli a tutto ciò che il death metal degli anni '90 richiedeva, senza inutili fronzoli o sperimentazioni, arrivando diretti all'orecchio dell'ascoltatore. "Call to war" verrà sicuramente apprezzato dagli amanti del genere, ma anche dai neofiti che cercano qualcosa di potente e "marcio" al punto giusto.

Track by Track
  1. Ruin of Hate Master 80
  2. Resurrected 70
  3. A mirror blackened 70
  4. Gorefeast 75
  5. Immortal race & Psychotic thoughts 70
  6. Estinguished 75
  7. Call to war 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 60
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
71

 

Recensione di FallenAngel » pubblicata il 26.07.2015. Articolo letto 1025 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.