Hell's Thrash Horsemen «Till Violence» (2013)

Hell's Thrash Horsemen «Till Violence» | MetalWave.it Recensioni Autore:
FallenAngel »

 

Recensione Pubblicata il:
10.02.2013

 

Visualizzazioni:
874

 

Band:
Hell's Thrash Horsemen
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Hell's Thrash Horsemen [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Hell's Thrash Horsemen

 

Titolo:
Till Violence

 

Nazione:
Russia

 

Formazione:
Alexander Ivanov - Vocals
Nick Komshukov - guitars
Stas Salnikov - bass
Fedor Masuev - drums

 

Genere:
Thrash Metal

 

Durata:
24' 39"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
25.01.2013

 

Etichetta:
Punishment 18 Records
[MetalWave] Invia una email a Punishment 18 Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Punishment 18 Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Punishment 18 Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Punishment 18 Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di Punishment 18 Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

I russi Hell’s Thrash Horseman, dopo aver firmato un contratto con la nostrana Punishment 18 Records, mandano in ristampa il loro EP del 2009 intitolato “…Til violence”; si intuisce anche solo dal nome della band il genere musicale che i nostri ci propongono, thrash metal in chiaro american style senza compromessi.
Il cd, tolta l’intro, l’outro e la cover di “The preacher” dei Testament è composto da quattro brani che seguono pedissequamente tutti i cliché del genere puntando l’attenzione esclusivamente sulla potenza lasciando da parte l’originalità e la personalità.
L’opener “Prologue to slaughterhouse” ci riporta indietro di una ventina d’anni quando il thrash della bay area era sulla cresta dell’onda; momenti di pura energia caratterizzati da vere e proprie cavalcate di doppia cassa e da riff di chitarra granitici si affiancano a parti maggiormente lente e cadenzate di “panteriana” memoria; se chiudiamo gli occhi durante l’ascolto non risulta difficile immaginare Phil Anselmo e soci suonare questo brano eccezion fatta per la linea vocale che risulta ancora più “marcia” e gutturale.
Decisamente di livello inferiore la successiva “Beginning of war” in cui le parti maggiormente melodiche risultano essere un po’ troppo banali e noiose caratterizzate da un sound sentito milioni di volte e da un ritmo che stenta a partire, probabilmente a causa dei riff tirati troppo per le lunghe.
“Hell’s Thrash Horseman” è probabilmente il brano più completo di tutto l’EP grazie a diversi cambi di ritmo e agli assoli di chitarra dal sound straziante che ci lacera i padiglioni auricolari. Ci troviamo di fronte ad una buona convivenza tra un heavy metal classico e un thash metal di stampo europeo con l’aggiunta di una linea vocale urlata in stile squisitamente americaneggiante.
Il cd si conclude con “Serial man” in cui è decisamente evidente l’influenza di gruppi come i teutonici Kreator soprattutto per quanto concerne i suoni delle sei corde, sempre molto potenti, ben strutturati e mai esasperati; questa è sicuramente la song che denota più personalità grazie ad una struttura ben congeniata anche nei minimi particolari, riuscendo a mantenere viva l’attenzione dell’ascoltatore.
Questo “…Til death” è quindi un buon lavoro sotto molti aspetti, crudo quanto basta, anche se un po’ troppo spesso risulta scontato; come tutti sappiamo però l’originalità non è di certo la carta vincente di un genere come il thrash metal. La re-masterizzazione dell’EP ha sicuramente migliorato la qualità della registrazione rendendo il lavoro più professionale e appetibile ai più. Consiglio quindi il cd a tutti gli amanti del genere e a tutti coloro che desiderano ascoltare un po’ di sano thrash old style.

Track by Track
  1. ...Til death S.V.
  2. Prologue to slaughterhead 70
  3. Beginning of war 65
  4. Hell's thrash horseman 70
  5. Serial man 70
  6. My feelings to the past S.V.
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 55
  • Tecnica: 65
Giudizio Finale
67

 

Recensione di FallenAngel » pubblicata il 10.02.2013. Articolo letto 874 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.