Ov Hollowness «The World Ends» (2013)

Ov Hollowness «The World Ends» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Carnival Creation »

 

Recensione Pubblicata il:
08.02.2013

 

Visualizzazioni:
743

 

Band:
Ov Hollowness
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Ov Hollowness [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Ov Hollowness

 

Titolo:
The World Ends

 

Nazione:
Canada

 

Formazione:
Mark R. :: Vocals, Instruments

 

Genere:
Atmospheric Black Metal

 

Durata:
1h 15' 2"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
18.03.2013

 

Etichetta:
Code666
[MetalWave] Invia una email a Code666 [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Code666 [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Code666 [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Code666 [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Code666 [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di Code666

 

Distribuzione:
Aural Music
[MetalWave] Invia una email a Aural Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Aural Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Aural Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Aural Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Aural Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Aural Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di Aural Music

 

Agenzia di Promozione:
Aural Music (Promotion)
[MetalWave] Invia una email a Aural Music (Promotion) [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Aural Music (Promotion)

 

Recensione

Con “The World Ends” l’artista canadese Mark R., mastermind del progetto one-man-band canadese “Ov Hollowness”, ci mostra un tris continuando su quel filone pseudo-Black Metal che accoglie con fervore sperimentazioni ambient e ambientazioni più soft per così dire, fermo restando che lo stile del metal estremo resta sempre e comunque.
Già con “Deminished” (2010) si respirava un’atmosfera glaciale come la musica del musicista era intenzionata a lasciarsi mostrare e anche col successivo “Drawn Of Descend” (2011) le cose non erano cambiate; ora è tempo di “The World Ends e nemmeno stavolta possiamo dire che l’artista ha dato una sterzata stilistica generale.
Blast beats, riff altamente melodici e acidi, atmosfere lunari e fredde praticamente ovunque in questo platter dalla durata forse eccessiva e anche dal numero delle tracce non indifferente, ecco il motivo per il quale ritengo che i dischi degli Ov Hollowness siano indirizzati maggiormente ad un pubblico di appassionati della musica proposta pena un ascolto annoiatissimo e pieno di dubbi sulla effettiva efficienza di tali composizioni.
Ammetto che in certi punti dell’ascolto anche io ho sofferto un po’ di tedio per la prerogativa di alcuni brani di essere troppo prolissi (ad esempio l’opener “Abstractive” che non ho skippato per miracolo).
Restano interessanti comunque sia la titletrack “The World Ends”, lunga dieci minuti ma molto varia come struttura, quasi progressiva in certi punti tanto da ricordarmi vagamente il connazionale Devin Townsend e non è la sola occasione: anche “Hollow” mi ha riportato un po’ verso l’operato più malato e visionario dell’HevyDevy di una decina di anni fa. Anche l’outro spostato verso un Dark Ambient mi è parso sufficientemente interessante.
Possiamo parlare in generale di “The World Ends” come di un disco assolutamente non esplicito né tantomeno immediato che va assimilato molto lentamente ma da un pubblico già abituato a del materiale simile.

Track by Track
  1. Abstractive 50
  2. Grey 65
  3. Hoarfrost 60
  4. An End 60
  5. Ov 65
  6. The World Ends 70
  7. Lost Resolve 65
  8. Hollow 65
  9. End In View 60
  10. Outro 60
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 65
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
64

 

Recensione di Carnival Creation » pubblicata il 08.02.2013. Articolo letto 743 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.