Myland «No Man's Land» (2008)

Myland «No Man's Land» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Carnival creation »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
980

 

Band:
Myland
[MetalWave] Invia una email a Myland [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Myland [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Myland [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Myland

 

Titolo:
No Man's Land

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Paolo Morbidi :: Drums
Guido Priori :: Vocals
Clod Corazza :: Bass
Will Medini :: Keyboards
Hox Martino :: Guitar
Massimiliano Passerini :: Guitar

 

Genere:

 

Durata:
52' 22"

 

Formato:

 

Data di Uscita:
2008

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Quasi non ci volevo credere! Un album AOR dopo non si sa quanto tempo! E che roba, ragazzi! Prodotto e concepito praticamente perfetto, nonostante, si sa che il genere si avvalga di produzioni cristalline ed esecuzioni musicali da concerto da camera ma in questo album ho trovato tutte quelle emozioni che solcavano la mia mente quando ascoltavo i Journey, ma anche i Boston per dirla tutta.
La band di Milano ha fatto il botto, come si suol dire. Questo disco è veramente formidabile e si lascia ascoltare praticamente in ogni momento della giornata .. e le gambe si muovono da sole..e praticamente al secondo ascolto ci si rende conto che si sta fischiettando “Running In The Night “ o la senz’altro ancora più orecchiabile “Anytime”, prima traccia del full-lenght.
Le ultra-melodiche canzoni si aggirano su un cronometraggio medio-lungo, effettivamente, e questo fatto potrebbe essere interpretato come una possibilità di annoiarsi, possibilità che viene indubbiamente spazzata via dal fatto concreto che il 90% delle canzoni contiene assoli di chitarra e/o synth.
Mettendo in conto questo ultimo fattore che rende le canzoni effettivamente gioiellini (gli assoli sono bellissimi e suonati benissimo!) si arriva senza dubbio alla conclusione che No Man’s Land rappresenta una delle realtà AOR più in vista del 2008, a mio avviso!

Track by Track
  1. Anytime 75
  2. The Wind Of Late September 80
  3. (Someday) Love Leaves You Lonely 82
  4. Heat Of Emotion 78
  5. How Much Love 78
  6. Age Of My Dreams 75
  7. Voices 79
  8. One Step Closer 70
  9. Running In The Night 85
  10. Prisoner Of Love 83
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 0
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
73

 

Recensione di Carnival creation » pubblicata il --. Articolo letto 980 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.