No One Cares «Pause/Reboot» (2023)

No One Cares «Pause/reboot» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
05.04.2024

 

Visualizzazioni:
215

 

Band:
No One Cares
[MetalWave] Invia una email a No One Cares [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di No One Cares [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagine GooglePlus di No One Cares [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di No One Cares

 

Titolo:
Pause/Reboot

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- ANDREA GORINI :: chitarra;
- ELENA GIRALDI :: batteria;
- MASSIMO CIACCIA :: basso;
- TOMMASO PESCAGLINI :: voce;

 

Genere:
Nu Metal / Metalcore

 

Durata:
23' 18"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
27.06.2023

 

Etichetta:
Qua' Rock Records
[MetalWave] Invia una email a Qua' Rock Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Nee-Cee Agency
[MetalWave] Invia una email a Nee-Cee Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Nee-Cee Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Nee-Cee Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Nee-Cee Agency

 

Recensione

L’uscita di questo Ep “Pause/Reboot” segna in sostanza l’ingresso ufficiale per i No One Cares nella scena underground nazionale dopo una serie di eventi che ne hanno condizionato e ritardato i progetti iniziali concepiti oltre dieci anni fa. Le cinque tracce del lavoro che si presentano con un crossover che vede miscelati nu metal e metal core delineano un lavoro che tutto sommato colpisce l’attenzione di chi scrive queste righe. Riff imponente supportato da un nitido clean e tanta voglia di fare sono le basi su cui punta questo progetto dal quale ben emergono le singole sensazioni e gli stati d’animo che ogni membro della band prova ogni singolo giorno. Ritmiche sempre propositive e ben al di sopra le righe rispetto a quello che si potrebbe immaginare, segnano quindi il punto di forza della band che a cominciare dall’opener “Scary Thoughts” segnano subito i punti fi forza dell’Ep; “Empty Hole” ritmicamente offre un ventaglio altalenante di ritmiche a cui è impossibile resistere per la forza e l’intensità che le caratterizzano; altro brano diretto e forte è poi “Phoenix” che vede in parte la rinascita della band e ritmicamente si sente tutto, provare per credere! Divertente non poco è poi “ Negativity” forte di un intreccio ritmico notevole ed estremamente intuitivo; chiude l’Ep “Beautiful Sadness”, il cui sapore depressive rende il tutto ancor più accattivante grazie alla struttura e al mood del brano. Un esordio che delinea il riscatto di una band forse sin troppo penalizzata dagli eventi ma soprattutto l’essenza su cui riflettono capacità e buon gusto.

Track by Track
  1. Scary Thoughts 75
  2. Empty Hole 70
  3. Phoenix 75
  4. Negativity 75
  5. Beautiful Sadness 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
73

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 05.04.2024. Articolo letto 215 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.