Trick or Treat «Creepy Symphonies» (2022)

Trick Or Treat «Creepy Symphonies» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Sabba Maledetto »

 

Recensione Pubblicata il:
02.09.2022

 

Visualizzazioni:
234

 

Band:
Trick or Treat
[MetalWave] Invia una email a Trick or Treat [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Trick or Treat [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Trick or Treat [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Trick or Treat [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di Trick or Treat

 

Titolo:
Creepy Symphonies

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Alessandro Conti, voce
Guido Benedetti, chitarra
Luca Venturelli, chitarra
Leone Villani Conti, basso
Luca Setti, batteria

 

Genere:
Power Metal

 

Durata:
47' 24"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
01.04.2022

 

Etichetta:
Scarlet Records
[MetalWave] Invia una email a Scarlet Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Scarlet Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Scarlet Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Avevo già avuto l’occasione di leggere il nome dei Trick Or Treat nelle webzine e sulle bill di numerosi festival dedicati alla musica metal ma non avevo mai avuto né il tempo né la voglia di mettermi ad ascoltarli; così, avendo visto il loro ultimo album inviato alla redazione di Metalwave, ho deciso finalmente di buttargli l’orecchio e ammetto di provare un immenso rammarico per non averci mai perso neanche un secondo dietro una band di un calibro del genere.
L’album uscito quest’anno, Creepy Symphonies, è un disco che sprigiona un power metal ispirato chiaramente alla musica degli Helloween e dei Blind Guardian dove si esaltano sonorità pulite, frizzanti e cristalline in leggero contrasto con le tematiche horror del CD.
La chitarra è immensamente apprezzabile grazie alla notevole tecnica tradotta in una carica di assoli e riffing mantenuti sempre forbiti e scorrevoli in linea con lo stile musicale del genere che eseguono.
La batteria è allegra, ritmica e sincopata che segue in maniera estremamente eccellente i vari cambi di tempo delle canzoni senza mai perdere un solo colpo, alternando perfettamente fra momenti più tranquilli e sfuriate di potenza pura.
Il cantato è un clean estremamente melodico e robusto, straordinariamente intonato e dotato di una limpidezza talmente perfetta che fanno della voce di Alessandro Conti un vero e proprio dono di natura, qualcosa di impossibile da emulare anche dopo moltissima pratica ed esercitazione.
Il grande talento e l’illimitata fantasia dei Trick Or Treat hanno fatto di Creepy Symphonies un disco virtuoso, magnifico ed eccezionale; la loro vocazione per raccontare le loro fisime a tema horror attraverso l’allegro ritmo del power metal fa sì che questo album abbia tutte le carte in regola per inserirsi dignitosamente fra le posizioni più alte delle classifiche della musica metal italiana: se siete stati ingenui come me passando oltre dopo aver visto il nome dei Trick Or Treat su Spotify per tantissimo tempo, sappiate che con Creepy Symphonies è arrivato il momento giusto di rivalutare le vostre idee nei confronti di questa band!

Track by Track
  1. Trick Or Treat S.V.
  2. Creepy Symphonies 85
  3. Have A Nice Judgement Day 80
  4. Crazy 80
  5. Peter Pan Syndrome (Keep Alive) 70
  6. Escape From Reality 70
  7. Falling Over The Rainbow 75
  8. Queen Of Likes 75
  9. April 75
  10. The Power Of Grayskull 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 90
  • Qualità Artwork: 80
  • Originalità: 95
  • Tecnica: 85
Giudizio Finale
79

 

Recensione di Sabba Maledetto » pubblicata il 02.09.2022. Articolo letto 234 volte.

 

Articoli Correlati

News
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.