Intervista: Brand New Punch

Nessuna Descrizione Dopo la recensione del nuovo album, facciamo due chiacchere con questa ottima band campana.

 

Ciao Ragazzi, benvenuti su Metalwave! Vorreste presentarvi ai nostri lettori?

Come Brand New Punch siamo nati a fine 2013, dopo uno split con la nostra precedente band. Difatti io, Alfredo, Gianni e Giovanni suonavamo insieme già da diversi anni. Fondamentalmente siamo 4 teste di cazzo a cui piace fare casino, diversissimi caratterialmente ma ben consapevoli di quello che siamo e di quello che vogliamo l'un l'altro.

"Brand New Punch"...com'h nato il vostro monicker?

Questo nome l'ho proposto io, mi dava l'idea di qualcosa di nuovo e potente, immediato, semplice e facilmente memorizzabile. All'inizio non convinceva nessuno poi ci siamo abituati. Devo essere sincero, 10-15 anni fa era più facile scegliere il nome di una band, non c'era internet quindi non sapevi che il nome che avevi scelto per la tua band magari era già stato scelto da una band che so in Sud America! Ora in una rosa di 7-8 monicker almeno 6 già esistevano! Che tragedia!

Quale pensate sia il punto forte del vostro progetto?

Beh sicuramente le promesse che io faccio di denudare Gianni (batterista) ad ogni concerto! Scherzi a parte credo che la nostra forza siano proprio i live, forse li davvero riusciamo ad esprimere veramente noi stessi, sul palco fuoriesce davvero tutta la nostra forza e del resto lo hai detto anche tu in fase di recensione.

Come nascono le vostre canzoni?

In maniera molto semplice, partono sempre da un riff di chitarra, ci si improvvisa qualcosa sopra e poi si cerca di strutturare il pezzo. Io poi alla fine ci metto il testo.

Quali sono i vostri brani preferiti di questo lavoro?

Sicuramente "Same shit, New punch" e "Ignorage", sono i pezzi più ignoranti e potenti, quelli che sono più belli da suonare dal vivo. Personalmente sono molto legato anche a "Made of Steele" che come si capisce dal titolo è dedicata alla memoria di Peter Steele e "Stay human" scritta col pensiero rivolto al blogger Vittorio Arrigoni assassinato a Gaza nel 2011.

Di cosa parlano le vostre lyrics?

A livello lirico cerchiamo di non farci mancare nulla ma allo stesso tempo cerchiamo anche di non prenderci troppo sul serio "Same shit, New Punch" parla proprio di noi 4, essenzialmente la stessa band da anni ma con un nome diverso come suggerisce il titolo. Gli omaggi di cui parlavo nella precedente domanda sono dovuti; io sono un fan sfegatato dei Type O Negative e dei Carnivore e ancora è difficile per un fan come me digerire la perdita di Steele. Così come è difficile pensare ad un blogger pacifista che ha trovato la morte nella striscia di Gaza e vedere il giorno dopo i Palestinesi disperati per questa sciagura. Era amato e rispettato ma purtroppo anche "scomodo". Non smetterò mai di pensare all'esempio che ha lasciato a tutti noi.

Influenze musicali principali?

Io e Alfredo siamo over 30, Gianni e Giovanni hanno 10 anni in meno. Per forza di cose le influenze sono diverse e per fortuna molteplici. Credo che Sepultura, Pantera, Fear Factory, Machine Head ed il thrash metal mettano d'accordo tutti, poi io cerco di portare del punk in mezzo a tutto ciò mentre gli altri portano qualche ritmica metal-core che tanto li ha influenzati. Tutto ciò però accade in maniera del tutto naturale. Se un pezzo funziona e picchia duro per noi va bene a prescindere dal genere!

Avete delle date programmate per promuovere il vostro lavoro?

Abbiamo già fatto diverse serate a Roma, in Campania e nel Cassinate. Tra qualche giorno suoneremo a Napoli e poi a fine mese suoneremo allo Sweet Leaf Festival vicino Benevento. Poi stiamo cercando e trattando anche altre serate anche più lontano.

So che h una domanda che viene posta a molti, però vorrei farvela ugualmente. Cosa ne pensate della scena underground italiana e cosa si dovrebbe fare per cercar di far emergere le nuove realtà al meglio?

La scena underground, fortunatamente, è viva e vegeta, soprattutto in ambito estremo ci sono decine di band validissime, da esportazione, che meriterebbero un maggior supporto da parte di tutti. L'unico modo per aumentare la partecipazione dei ragazzi sarebbe quello di sfruttare al meglio i momenti di aggregazione (serate con band di altre regioni, mini festival...) cercando di rendere ogni evento una festa vera e propria. Può sembrare un discorso semplicistico, ma a volte capitano serate magari un po' troppo "seriose", dove manca l'aspetto ludico dello stare insieme, di fare nuovi incontri.

Vi ringrazio per la vostra disponibilità, lascio concludere a voi con un vostro messaggio per i nostri lettori...Grazie!

Grazie a voi di Metalwave per l'opportunità che ci avete dato. Voglio salutare tutti i lettori che hanno avuto la pazienza di leggerci fino in fondo. Visitate la nostra pagina facebook, cliccate "mi piace" altrimenti vi cade il dito hahahaha. Poi vorrei concludere con un regalo per tutti voi: visitate la nostra pagina bandcamp https://brandnewpunch.bandcamp.com/releases nella quale troverete info sulla band, qualche foto e soprattutto "Invulnerable" in nostro primo album scaricabile per intero GRATIS oppure offerta libera...ossia GRATIS
(Se fate un offerta noi ci segnamo nome e cognome e se vi dovessimo incontrare ad uno dei nostri concerti vi renderemo l'intero importo dell'offerta fattaci in birra...vi conviene!)

Altre Immagini

 

Intervista di Dust Articolo letto 2207 volte.

 


Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.