Disrooted «Rise From The Depths» (2023)

Disrooted «Rise From The Depths» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
17.08.2023

 

Visualizzazioni:
347

 

Band:
Disrooted
[MetalWave] Invia una email a Disrooted [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Disrooted [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Disrooted [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Disrooted [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Disrooted

 

Titolo:
Rise From The Depths

 

Nazione:
Italia / Germania

 

Formazione:
Anton Varvikko :: Bass, Vocals
Ben Overmann :: Drums
Luca Bonometti :: Guitars
Marius Zemla :: Guitars
Enrico Longhin :: Vocals

 

Genere:
Melodic Death Metal / Metalcore

 

Durata:
17' 59"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
17.02.2023

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Ep di debutto dopo 4 singoli per i Disrooted, una band melodeath proveniente da Colonia, e che ci propone 4 brani per quasi 18 minuti di una musica certamente non originale e con tutti i crismi del death melodico più moderno, ma comunque con un tiro apprezzabile e e alcune variazioni sul tema che rendono questa proposta musicale piacevole e apprezzabile.
E dico sin da subito che i brani che mi son piaciuti di più sono gli ultimi 2 dell’Ep, perché sono quelli dove la band osa un po’ di più, esce dai rigidi canoni del death melodico più ortodosso, e si sente libera di andare con le composizioni dove vuole, con una “The ultimate concern” che massimizza il potenziale dei due pur rispettabili brani precedenti, proponendo un senso melodico ma non banale del brano che lo rende molto catchy e praticamente da singolo, contrapposta alla conclusiva “Dregs” che invece spazia di più tra le varie influenze, riuscendo a mettere insieme influenze acustiche mixate ad altre con un tiro più hardcore tutte nello stesso brano, seppur in momenti separati. Aggiungete a tutto questo una chitarra solista davvero ispirata, e potrete notare come l’Ep “Rise from the depths” dei Disrooted si fa apprezzare, nonostante la breve durata.
DI conseguenza, non ci rimane che segnalare positivamente il debutto sulla pur breve distanza dei Disrooted, una band a cui forse posso chiedere qualcosa di più in quanto a personalità e eterogeneità del sound, ma che già così riesce ad adempiere a questo compito. E ora, sotto col full-length!

Track by Track
  1. Beyond the pale 70
  2. Edge of a circle 70
  3. The ultimate concern 75
  4. Dregs 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
72

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 17.08.2023. Articolo letto 347 volte.

 

Articoli Correlati

News
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.