THE HEADLESS GHOST: il nuovo ''King of Pain''

THE HEADLESS GHOST: il nuovo ''King of Pain'' In una città anonima, un serial killer vive a metà tra realtà e leggenda. È chiamato "King Of Pain" dai bambini di strada. Questo sadico "mostro" rapisce alcune vittime “scelte”, per poi torturarle a morte e murarne i cadaveri nella sua fatiscente villa. Le anime dei morti prendono possesso della casa, trasformandola in una trappola per il loro carnefice, ormai impossibilitato a muoversi liberamente fuori dalla magione e perseguitato da incubi e voci. Durante uno dei suoi deliri, gli appare una bambina che gli dice che se avesse lasciato andare quelle anime, sarebbe finalmente libero. C'è quindi un parallelismo con la realtà odierna: ammette di saperlo, ma non può lasciarli andare... ne ha bisogno, non riesce a liberarsi della propria frase. Proprio come un tossicodipendente (sia esso droga, alcol), ben consapevole del fatto che abbandonando la droga, sarebbe libero di vivere. >Di canzone in canzone si scopre sempre di più, attraverso i dialoghi tra l'assassino e la bambina che - scopriremo - è la figlia del protagonista, morto in un incidente stradale provocato da un pirata della strada ubriaco . In realtà il 'King Of Pain' non ha mai ucciso nessuno (forse), uccidendo nella sua mente tutti coloro che erano presenti sul luogo dell'incidente e non ha mosso un dito per aiutare la figlia, troppo impegnata a registrare tutto con i propri smartphone, nell'effimera ricerca di un “mi piace” o di una visualizzazione. Come una sorta di autoconservazione, l'uomo aveva completamente dimenticato questa tragedia, nascondendosi nelle sue delusioni, creando una nuova identità per se stesso, immaginando omicidi e torture, trovando pace solo in questo modo, nella sua mente tormentata. Tutti i ricordi emergono mentre abbraccia il fantasma della bambina, tra lacrime liberatorie e le fiamme purificatrici che avvolgono la casa. Il padre implora perdono la ragazza, coccolando il ricordo del suo piccolo angelo dai capelli biondi, cercando nella morte, tra le fiamme, un riscatto per aver dimenticato la sua innocente principessa, perduta nella disperazione, nel suo egoismo e nella sua rabbia.

Il progetto 'The Headless Ghost' nasce nel 2021 dal desiderio comune di Aurelio Parise (LionSoul) e Alberto Biffi (Black Orchestra, Daemoniac) di rendere omaggio alla musica di Mercyful Fate e King Diamond. La demo venne preparata in breve tempo, includendo suoni presi in prestito da Iron Maiden e Black Sabbath e un concept totalmente debitore alle vecchie storie horror raccontate dal re dei diamanti. La difficoltà nel trovare una formazione stabile, tecnicamente preparata e affidabile è stata motivo di diversi rallentamenti. Tobias Cristiansson (Dismember, Grave, Necrophobic, Entombed A.D.) è stato uno dei primi elementi ad unirsi al duo italiano, registrando le linee di basso per 4 brani. L'esigenza di avere musicisti geograficamente vicini, però, ha spinto la band a cercare tra i propri amici, logisticamente raggiungibili in breve tempo. Simone Pesenti Gritti (Drakkar) ha dato la svolta, con il suo basso attuale, potente e fantasioso, e portando con sé Omar Cappetti (Any Face, Ancestral Stigmata, Inverna) batterista noto soprattutto per la sua militanza in band estreme, che ha dato una svolta decisamente tocco progressivo e aggressivo alle canzoni. A completare la line-up, il giovane talento di Steven Crow (Stefano Vallino - Tesla Shamans), cantante dal suono grezzo e versatile, decisamente raro nel panorama italiano. La demo si trasformò, grazie al contributo di tutti i nuovi membri, distaccandosi dalle sonorità prettamente debitrici a Mercyful Fate, ed assumendo un carattere nuovo e personale.

Per maggiori informazioni:
https://www.facebook.com/profile.php?id=61551204660375
https://www.instagram.com/the_headless_ghost/
https://open.spotify.com/artist/1LQKjow5zlhg1cwc3zoAgU
https://www.youtube.com/@user-gi9pr7vl1b

 

Inserita da: Jerico il 22.04.2024 - Letture: 164

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.

Altre News di MetalWave