Intervista Flash: Kre^U

Immagine di Kre^U Kre^U è il nome di un nuovo progetto che va ad inserirsi nella multiforme e tumultuosa scena metal italiana. Jerico ha intervistato per voi i ragazzi del gruppo: sentiamo cosa hanno da dire!

 

Visto che siete alla prima intervista in questo sito, perché non presentate ai nostri lettori quando ed in che modo avete iniziato il vostro percorso nel mondo underground?

Il progetto nasce nell'estate del 2020 attraverso la scrittura di alcuni testi nella mia lingua madre che subito dopo provai a musicare ottenendo favorevoli reazioni da persone a me vicine, amanti del genere, conoscitori della lingua e dalla fidata e spietata sincerità! Qualche mese dopo avevo già tra le mani il materiale per un album, per cui, inviai il materiale demo al nostro batterista e qualche tempo dopo avevo il disco finito. Ebbi da subito una fortissima volontà di realizzarne delle copie fisiche, sentivo in qualche modo che questo lavoro, seppur di connotazione regionale, avrebbe in qualche modo smosso qualcosa, una curiosità diversa che avrebbe dato visibilità ad un percorso artistico serio e ricercato a livello musicale, letterario e soprattutto culturale. Nel mentre aprii una pagina Facebook in cui cominciai a postare contenuti (io sono anche un Grafico) che certamente si differenziavano dalle classiche ed abusate estetiche del metal estremo, cosa che in pochi mesi attrasse l'attenzione e la curiosità generale. Quando pubblicammo il primo singolo "A sos Antigos", avemmo oltre 2000 visite sul video su Youtube il primo giorno! Alla pubblicazione dell'album nel Maggio del 2023 avemmo un sold-out su Bandcamp di tutte le copie speciali dell'album in un giorno, ed ora, a pochi mesi dall'uscita (siamo a Novembre) abbiamo concluso praticamente l'intera tiratura in CD di 300 copie... non male per dei perfetti sconosciuti! Questo fu l'inizio del percorso di Kre^u nell'underground! In questo preciso momento il focus, che prima era concentrato sul lavoro esclusivamente in studio, si é spostato verso la dimensione live perché nel mentre siamo diventati una band a tutti gli effetti!

Da quali generi e bands è influenzato il gruppo?

Sarebbe certamente poco agevole citare tutte le influenze che ha questo progetto, soprattutto perché io sono sempre stato un divoratore di musica, e non soltanto Metal! In sintesi posso dire però che sono evidenti le influenze delle più importanti scene Black Metal, come quella nordeuropea e quella greca, senza comunque dimenticare i padri Celtic Frost e Bathory, sempre vivi tra i miei ascolti. Anche certo doom/death come My Dying Bride, primi Paradise Lost, Katatonia, Anathema ecc hanno contribuito senza ombra di dubbio. A questo potrei aggiungere parecchie suggestioni Dark/New Wave/Neo Folk come The Cure, Dead Can Dance, Swans, Death in June, Blood Axis, Current 93, gli italiani Ianva e così via... direi poi che gruppi come i Goblin e molta altra musica da Soundtrack sono stati fondamentali per il mio modo di concepire la musica. Il tutto é poi amalgamato da una concezione di "canzone" vicina al cantautorato, in cui il racconto e la ricerca linguistico/ fonetica assurgono ad un ruolo fondamentale. Da questo punto di vista posso citare certamente il De André più mortifero di inizio carriera, Nick Cave, Scott Walker e Leonard Cohen

So che potrebbe non essere facile farlo, ma potreste commentare il vostro ultimo lavoro?

In effetti non é semplice perché é come chiedere ad una madre un giudizio sul proprio figlio! Posso dire comunque che é un lavoro onesto, con dietro una ricerca culturale molto seria, una cura maniacale della poetica e della lingua (non importa se poi non arriva a chiunque, ma chi sa se ne rende conto), le tematiche sono sicuramente inedite e di sicuro importanti per tutti i Sardi, e comunque chi volesse approfondirle può contare su una vasta letteratura storica, poetica, biografica e giuridica. C'é spazio anche per una certa spontaneità nell'organizzazione della musica, poiché nella scelta di un riff o una melodia non mi pongo minimamente il problema di aderire ad un filone o ad un altro, ma è tutto rivolto a sostenere l'insieme delle idee (questo é il bello di non essere degli strumentisti per quanto mi riguarda!). É sicuramente il miglior lavoro che potevamo offrire in questo momento

La scena metal underground è indubbiamente inflazionata da tantissmi gruppi, per cui (spesso) risulta necessario presentare delle composizioni che si facciano notare nel marasma delle varie scene musicali. Ritenete che le vostre canzoni abbiano da dire qualcosa in più o di diverso da quello che è già stato detto nell'affollatissimo mondo metal?

In più non saprei dire, in fondo, muovendoci comunque nell'ambito della musica tonale é davvero difficile innovare, inoltre, a livello compositivo non mi reputo nemmeno un musicista, figuriamoci avere pure la pretesa di competere con qualcuno in contorsioni strumentali. Quello che facciamo é più il lavoro che farebbe un pittore nel creare un'immagine, un'atmosfera, o uno scrittore alle prese con un racconto. Forse é proprio questo che differenzia in qualche modo il nostro sound, anche se per questioni di fruibilità ci accostiamo al filone Black Metal, alla fin dei conti non si può parlare di adesione totale, non ricalchiamo le tematiche tipiche del genere pur rifacendoci ad un'oscurità di fondo, non suoniamo cercando di somigliare a qualcuno in particolare ed abbiamo l'obbiettivo di essere semplicemente noi stessi, con tutte le sfumature che ciò comporta. Vedo la nostra musica più come esperienza estetica e culturale che come "semplice" band Metal. La cosa certa é che, nel bene e nel male, possediamo un'impronta riconoscibile, se non altro per via della lingua che utilizziamo. Spesso scherziamo tra noi sul fatto che siamo a prova di A.I., ovvero, se anche l'intelligenza artificiale riuscisse a copiarci musicalmente, le ci vorrebbero mille anni per decodificare e scrivere qualcosa di senso compiuto nella nostra lingua!

Cosa pensate del panorama underground nazionale?

L'underground nazionale é qualcosa che ho sempre seguito con interesse e sicuramente negli anni ha sfornato delle belle perle, ha sempre avuto una certa personalità e anche attualmente ci sono parecchi progetti che apprezzo. É risaputo, anche storicamente, che le capacità inventive italiane, quando messe a frutto, danno sempre risultati non banali. Per questo motivo spero che ci si renda conto presto che c'é un assoluto bisogno di intraprendere strade personali senza più scimmiottare formule abusate. Che si guardi alle proprie radici culturali, che si faccia ricerca e si sondi la storia, il mito e le varie declinazioni della lingua, perché una terra così non ha nulla da invidiare ad altre culture in quanto fantasia, ispirazione ed intuizione.

La carriera di un gruppo musicale (pur breve che possa essere) è sempre costellata di avvenimenti più o meno positivi. Cosa vorreste cancellare e cosa ricorderete per sempre della vostra esperienza di gruppo, dagli inizi inizi sino ad ora?

Sinceramente per ora non cancellerei niente di quanto fatto, anche perché é tutto un continuo divenire... per ora mi muovo ancora tra lo stupore e il piacere nel vedere che il nostro lavoro é stato apprezzato anche al di fuori della nostra Isola, ho avuto il piacere di spedire il nostro album oltre che su tutto lo Stivale, anche in Germania, Francia, Inghilterra, canada, Brasile... a molti concerti quì in Sardegna vedo ragazzi con indosso il nostro logo ed é davvero indescrivibile l'emozione con cui ricevo complimenti per il progetto... per molti Kre^u é diventato importante, ha mosso qualcosa di profondo in loro. Quindi per adesso va bene così, non potrei chiedere di meglio.

Come giudicate il veicolo Internet per la promozione della scena musicale?

Sicuramente Internet é un mezzo potente e permette di avere un contatto diretto con i fans. Il sovraffollamento dei social, dato soprattutto dall'uso smodato di formule comunicative abusate, può essere ovviato con un piccolo sforzo in più nel proporre contenuti personali e caratterizzanti che possano attrarre la curiosità dell'utente. Bisogna rendersi conto che la promozione é una questione sociale, la cura del rapporto con la persona interessata é fondamentale, il semplice ringraziare per l'interesse, nel tempo, paga. Ovviamente non si deve dimenticare la regola anche quando i fans sono faccia a faccia! La disponibilità al dialogo ed al confronto creano un legame molto forte tra un artista ed il suo pubblico e ciò contribuisce nettamente al successo di un progetto musicale.

Visto che ne stiamo parlando.... quanti CD originali acquistate ogni mese? E quanti ne ascoltate?

Ne ascolto certamente molti più di quelli che riesco ad acquistare, ma solo per una questione di finanze, potendo ne acquisterei molti di più. Possiedo comunque una nutrita collezione che si aggiorna pressoché continuamente e raramente, assistendo ad un concerto, vado via senza acquistare qualcosa, fosse pur un solo CD. Poi, coi mezzi di oggi, il fatto che sia molto più agevole una selezione pre-acquisto, è anche più facile spendere per qualcosa che ci piace sul serio. L'acquisto dell'album é certamente il migliore aiuto che si può dare ad una band!

Cosa vuole fare il vostro gruppo da grande?

Continuare a fare ricerca ed ampliare il proprio percorso artistico in varie direzioni, scrivere altro materiale, pubblicare altri dischi, intraprendere la strada dei concerti, farsi conoscere anche al di fuori dei confini nazionali, dare sempre il meglio di sé a livello qualitativo!

Ok, ragazzi! Lo spazio a nostra disposizione sta per terminare, ma voglio lasciarvi carta bianca per l'ultimo messaggio. A voi la parola, siete liberi di esprimervi!

Vi ringraziamo per lo spazio concessoci e invitiamo tutti i curiosi a dare un ascolto al nostro lavoro, ad immergersi nella Sardegna più nera, misteriosa e lontana dalle pubblicità edoniste, venite con noi in questo viaggio nel tempo, al suono di parole arcane, su aspre montagne e antichità megalitiche, nelle ombre profonde dei boschi e delle caverne, conoscere l'ebbrezza della fuga e della vendetta!

Intervista di Jerico Articolo letto 443 volte.

 


Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.