Il Logo del sito MetalWave.it - Clikka per tornare alla homepage

Ultime News «

19-04 :: ATOMIC BLAST: supporting-act ai DESTRUCTION
19-04 :: DESTRAGE: cambio di data e location per lo show di Torino
19-04 :: ALOUD: vincitori del Metal for Emergency contest
18-04 :: RUSTLESS: contratto con Buil2Kill Records e nuovo album in uscita
18-04 :: A PERFECT DAY: primo singolo in arrivo
18-04 :: UNDERGROUND SYMPHONY RECORDS: in arrivo tribute album dedicato agli Heavy Load
17-04 :: SEX ON THE BITCHES: secondo singolo estratto dal nuovo album
17-04 :: RHYME: le prime date del Summer Tour
17-04 :: OBEDIENCE TO DICTATOR: il primo video ufficiale
17-04 :: WALTER CATANIA: nuovo sito internet
17-04 :: GHOST BOOSTER: uscito il debut album "Freaks"
17-04 :: PULVIS ET UMBRA: il lyric-video ufficiale di "Implosion Of Pain"
17-04 :: ARRJAM: album in arrivo e singolo online
17-04 :: SUPERHORRORFUCK: date last minute con gli Shameless e prossimi appuntamenti live
16-04 :: ITALIC PAGAN FEST: in arrivo la prima edizione
16-04 :: DARIO 'KAPPA' CAPPANERA: l'inedito "Older the bull, harder the horn" da oggi in free download
16-04 :: COLLATERAL DAMAGE: nel bill della prima giornata del Total Metal Festival 2014
16-04 :: SILVER ADDICTION: support band dei Reckless Love in Italia
16-04 :: MAINPAIN: release party e nuovo video clip on-line
15-04 :: SIXTY MILES AHEAD: nuove date in programma
15-04 :: IRREVERENCE: video report dallo studio
15-04 :: DEFINE: nuovo videoclip
15-04 :: FOREVER ENDED YESTERDAY: annunciata la nuova line-up
15-04 :: MATERDEA: nuovo singolo online
15-04 :: RUN TO THE HILLS FESTIVAL II: i dettagli del fest marchigiano
15-04 :: RAVENSCRY: esce il 27 maggio il nuovo "The Attraction of Opposites"
15-04 :: COLLOQUIO: la ristampa di "Io e L'Altro"
15-04 :: HANDFUL OF DUST: annunciata la nuova line-up
14-04 :: NEODEA: video-intervista da METALWAVE ON-AIR del 13-04-2014
14-04 :: THE DOOMSAYER: aggiunta alla line up e conferma all’Underwall Festival


[Tutte le News]

Concorsi «

Nessun Concorso è attivo in questo momento.
[Tutti i Concorsi]

Recensioni - Italia «

Recensioni - Estero «

Le ultime 3 recensioni di gruppi esteri inserite nel nostro DataBase:


[ Recensioni - Estero ]

Live Reports «

» Cerca nel Sito

Collegamento Esterno alla pagina MySpace di MetalWave On Air



» MW Social

» Schede Bands

» Interviste

Le ultime bands intervistate dallo Staff di MW:

[ Tutte le Interviste ]

» Concerti

I prossimi concerti segnalati da MW:
  • 21.04.2014 :: Shameless + guest @ "The Rocker Pub", Barzana (BG)
  • 22.04.2014 :: Dehumanized + Malignancy + Abnormality + Beneath Live @ "Blue Rose Saloon", Bresso (MI)
  • 24.04.2014 :: Psychonnection + Lionsoul @ "Live Keller", Curno (BG)
  • 24.04.2014 :: Irreverence + Ulvedharr + Mepheth @ "Twentyseven", Mozzo (BG)
  • 24.04.2014 :: Furor Gallilco @ "Exenzia Club", Prato (PO)
  • 25.04.2014 :: Handful of hate + Hatred + Acheronte @ "K28", Tortoreto (TE)
  • 25.04.2014 :: Dismal Faith + Kuadra + Dorothy @ "Palarockness", Genzano (RM)
  • 25.04.2014 :: Necrodeath + Whiskey&Funeral + Gravestone Live @ "Closer", Roma (RM)


[ Concerti ]

Rusty Pacemaker «Blackness And White Light» (2010)

Copertina dell'album "Blackness And White Light" [Rusty Pacemaker]
Band:

Rusty Pacemaker

Formazione:

Rusty Pacemaker - voce, chitarra acustica, basso, tastiere
Franz Loechinger - batteria
Lady K - voce

Guests:

Hell-ga - tastiere (track 08)
Darth Love - chitarra classica (track 10)

Provenienza:

Austria

Titolo:

Blackness And White Light

Genere:

Non specificato

Etichetta:

Distribuzione:

---

Promozione:

---

Data di Pubblicazione:

2010

Durata:

59' 0"

Info CD:

10 Tracce Musicali

Autore:
Reira
Articolo Pubblicato il: -------
Pagina visualizzata 199 volte.
Rusty Pacemaker è un musicista autodidatta austriaco. Nel 2003 vengono poste le radici del suo primo album, "Blackness and White Light", il quale vede la luce solo a fine 2010, grazie anche all'incontro e alla collaborazione con Franz Lochinger (batteria). Perseguendo il suo obiettivo di totale indipendenza, Rusty non solo si è impegnato in ogni singola fase del suo progetto musicale, ma ha anche fondato un'etichetta discografica: la Solanum Records. Influenzato dal compianto Quorthon (Bathory), Rusty si è già messo all'opera per la produzione del prossimo album. Per il momento, “accontentiamoci” di ascoltare il suo primo cd.
La prima traccia è "Cell", un po' lenta a iniziare (tant'è che pensavo fosse solo acustica) e complessivamente risulta essere un po' troppo piatta; "You Never Had" sembra più energica della precedente, qui la voce e la melodia ricordano vagamente i Tiamat di qualche anno fa. Un discorso molto analogo lo possiamo fare per la cupa "My Way". In "Amok" Rusty ci propone un duetto con la voce delicata di Lady K, tuttavia è difficile dare un senso logico ai repentini cambi di melodia e ai continui sussurri del cantante! Peccato perché avrebbe potuto essere una traccia interessante. "Waiting For Tomorrow" è il brano meno tetro del cd: non troppo complesso, ma abbastanza piacevole grazie all'intreccio tra piano e chitarra. "The Human Race" e "My Last Goodbye" sono, in linea generale, piuttosto simili: mantengono un'atmosfera oscura, ma in entrambe si denota un lieve accenno di aggressività rock; peccato che ciò si verifichi solo in brevi momenti. "Blackness and White Light" inizia con un temporale, poi Rusty gioca con la sua voce proponendo dei lunghi sospiri che risultano quasi fastidiosi; oltre a questo aggiungiamo un ritmo cadente e ripetitivo e una specie di xilofono che fa sembrare il tutto una ninna nanna. Quando arriva la chitarra a smuovere la situazione, il danno è ormai fatto e l'ascoltatore potrebbe essersi addormentato. "Revolution" è un pezzo complesso, il quale alterna i momenti di energia a quelli di tristezza e calma assoluta. "Mother" ritroviamo la presenza vocale di Lady K, ma neanche questa traccia mi convince pienamente, forse anche a causa di un testo decisamente allarmante.
In sintesi, ritengo che "Blackness And White Light" non sia particolarmente interessante e questo mi dispiace parecchio. Le dieci canzone in esso contenute rimangono monotone: va bene avere la fissa del dark o del gothic (o di qualunque cosa si tratti), ma a volte ho rischiato di annoiarmi. Non sto scherzando. A tutto questo mi permetto di aggiungere che la voce di Rusty non sia di altissimo livello e non sempre riesce ad adattarsi alla melodia. Il musicista austriaco è sicuramente dotato di talento e consiglio comunque di darci un ascolto, tuttavia spero che in futuro egli possa produrre materiale un pò più stimolante.
Track by Track
  1. Cell [55]
  2. You Never Had [60]
  3. My Way [60]
  4. Amok [65]
  5. Waiting For Tomorrow [65]
  6. The Human Race [60]
  7. My Last Goodbye [60]
  8. Blackness And White Light [55]
  9. Revolution [60]
  10. Mother [60]
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale

65


Rusty Pacemaker in MW

Schede

  • Non è presente alcuna scheda per questa band.

Interviste [Rusty Pacemaker]

  • Non sono presenti Interviste in Esclusiva alla band.
  • Non ci sono interviste per questa band.

Recensioni

  • Non ci sono altre recensioni relative a questa band.

Prossimi Concerti

  • Non ci sono Concerti segnalati per questa band.

Torna alla pagina [Recensioni - Estero]