LionSoul «A Pledge To Darkness» (2022)

Lionsoul «A Pledge To Darkness» | MetalWave.it Recensioni Autore:
reira »

 

Recensione Pubblicata il:
06.04.2022

 

Visualizzazioni:
460

 

Band:
LionSoul
[MetalWave] Invia una email a LionSoul [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di LionSoul [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di LionSoul [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di LionSoul [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di LionSoul

 

Titolo:
A Pledge To Darkness

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Luca Mazzucconi: drums
Aurelio Parise: guitars, vocals
Ivan Castelli: vocals
Francesco Pedrini: guitars
Giuseppe Lombardo: bass

 

Genere:
Heavy / Power Metal

 

Durata:
48' 0"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
29.04.2022

 

Etichetta:
Rockshots Music
[MetalWave] Invia una email a Rockshots Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Rockshots Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Rockshots Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Rockshots Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di Rockshots Music

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Asher Media Relations
[MetalWave] Invia una email a Asher Media Relations [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Asher Media Relations [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Asher Media Relations [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Asher Media Relations

 

Recensione

Il progetto LionSoul nasce nel 2012 a Bergamo e la loro musica è chiaramente influenzata dal metal europeo di base power.
A seguito delle prime esperienze live e di un intenso periodo dedicato alla composizione, nasce "Omega", fine 2013, basato sulla appassionante storia e mitologia greca.
Circa due anni dopo viene realizzato un EP chiamato "The Throne" che venne distribuito in formato digitale e fino al 2017 la band iniziò a essere attiva in eventi e con artisti decisamente rilevanti come Metal For Emergency con Domine, Iron Savior e Gammaray, the Biker fest in Cologno al Serio (BG) con Kissin 'Dynamite
Nell’ aprile 2016 viene registrato il successore di Omega con la produzione di Alessandro del Vecchio e, un anno dopo, il gruppo firma un contratto con la tedesca Limb Music che permette la realizzazione del secondo LP "Welcome Storm” in giugno.
Negli anni successivi l’attività sul palco è possente grazie alla partecipazione a molti festival e all’apertura per nomi come Geoff Tate e Tygers Of Pan Tang nel tour spagnolo, oltre a vari concerti all’estero.
Tra il 2019 e l’inizio del 2020 il materiale per una nuova opera è pronto ma, come ben sappiamo, lo stop generale non ha permesso alcuna pubblicazione, tuttavia due occasioni per esibirsi ci sono state: a Bergamo e al Loud and Proud festival.
Finalmente, nel febbraio 2022, la band firma con rockshots records che permette la pubblicazione del nuovo atteso lavoro.
A Pledge to darkness contiene undici pezzi e si presenta con una cover dai toni futuristi e vagamente “preoccupanti”, vediamo cosa ci riserva la loro musica.

Dopo una breve intro (Continuum), si parte con Exile to arise, brano dinamico con una buona apertura sul ritornello orecchiabile; arriviamo a uno dei singoli di lancio Amber of illusion: inizialmente mi ha quasi ricordato la versione degli HIM di Wicked game, per poi risultare poi un pò più “industrial”.
Sempre sulla stessa scia, Wailing in red e No beginning (nor an end) possiedono la giusta grinta per risultare più che valide dal vivo, forse più che in studio.
Soldier Through time si rifà a un metal quasi più vicino al classic con evidenti tratti moderni, il risultato è interessante per molti versi; più accattivante Skin 2, veloce e dritta come un treno in corsa, se non rallentare leggermente nel chorus.
Arriviamo ad A pledge to darkness, il mood generale è inizialmente più oscuro, ma successivamente torniamo su note che ben si bilanciano tra il power e l’industrial creando una sfumatura molto personalizzata.
Red flame si discosta leggermente da quanto ascoltato sino ad ora per via del suo essere più sperimentale, per così dire, con suoni elettronici e una musica meno energica e più introspettiva.
Con Man, machine, almost rhyme abbiamo un brano che, a mio avviso, è nato per essere suonato dal vivo senza se e senza ma, carico e un pò selvaggio, farà la gioia dei presenti.
The strangers conclude con coerenza quanto ascoltato sino ad ora e ci permette di definire un quadro generale in merito al nostro ascolto.
A pledge to darkness è un disco in pieno stile heavy metal, con qualche richiamo dal passato, ma con maggiore modernità e in qualche modo freschezza.
Ho apprezzato la non abbondanza di suono artefatti o sintetici, bensì la loro calibrazione in un contesto che chiaramente vuole essere più suonato con grinta e senza troppo filtri.
Particolare la voce del cantante che richiama, appunto, il metal old school e che si sposa decisamente bene con l’impegno profuso da batteria e chitarra. In questo senso, ho apprezzato anche quanto tutti i musicisti abbiano contribuito attivamente a creare ogni singolo pezzo con il loro strumento e la loro personalità. Proprio di personalità parliamo quando ascolto dischi simili: non si mira alla perfezione, ma a imprimere a ogni singola nota la propria idea e le influenze, creando lo stile che più rispecchia l’anima di chi suona.
A pledge to darkness è un’opera a cui prestare attenzione, sicuramente maggiormente godibile se ascoltato di persona, di fronte a un buon concerto, ma non manca molto e sono certa che i LionSoul daranno una bella soddisfazione.

Track by Track
  1. Continuum S.V.
  2. Exile To Arise 70
  3. Amber of Illusion 70
  4. Wailing In Red 70
  5. No Beginning (Nor An End) 70
  6. Soldier through time 70
  7. Skin 2 70
  8. A pledge To Darkness 70
  9. Red Flame 70
  10. Man, Machine, Almost Rhyme 70
  11. The Stranger 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
70

 

Recensione di reira » pubblicata il 06.04.2022. Articolo letto 460 volte.

 

Articoli Correlati

News
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.