Thaeia «Datura Metel Vol.1» (2021)

Thaeia «Datura Metel Vol.1» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
07.12.2021

 

Visualizzazioni:
282

 

Band:
Thaeia
[MetalWave] Invia una email a Thaeia [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Thaeia [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Thaeia

 

Titolo:
Datura Metel Vol.1

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Federico Tiero :: chitarra;
- Paolo Conte :: batteria;
- Jacopo Pesciarelli :: voce;
- Matteo Dondi :: basso;
- Francesco Capuani :: chitarra;

 

Genere:
Alternative Metal

 

Durata:
19' 32"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
28.05.2021

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
K2 Music Management
[MetalWave] Invia una email a K2 Music Management [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di K2 Music Management [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di K2 Music Management [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di K2 Music Management

 

Recensione

Con questo nuovo Ep “Datura Metel Vol. I”, i romani Thaeia, band Alternative Prog Metal, oggi forte di un genere che vede miscelato anche Djent e Metalcore, fanno il colpaccio abbracciando le sopra richiamate correnti per dare vita ad un ghiotto Ep di cinque brani all’interno del quale la splendida alternanza tra growl e clean nei ritornelli rappresenta, unificato alle tantissime melodie, probabilmente il punto forte del lavoro. Anche questo genere non è uno dei miei preferiti, non posso esimermi dal dire che il sound è veramente potente, pulito e compatto e trascina in un vortice capace di sprigionare un’energia incredibile. Al di là dell’artcover tutt’altro che accattivante, sono moltissimi i melodici a cui ricorrono i Thaeia in questo lavoro al punto da renderne assai commerciali i contenuti, contenuti decisamente al passo con i tempi, di rilievo ed ottimi in tutte le proprie sfaccettature. Tra i brani splendida “Living Nothing”, e “Naked Wounds”; secondo Ep che anticipa, auspichiamo per i fan amanti del genere, ad un primo, prossimo ed effettivo full lenght. Le carte in regola ci sono tutte e la band funziona perfettamente. Buon lavoro ragazzi.

Track by Track
  1. Osservati 80
  2. Feather 80
  3. Naked Wounds 85
  4. Living Nothing 90
  5. Into the Woods 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 60
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 85
Giudizio Finale
78

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 07.12.2021. Articolo letto 282 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.