Athlantis «Last But Not Least» (2021)

Athlantis «Last But Not Least» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
19.11.2021

 

Visualizzazioni:
361

 

Band:
Athlantis
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Athlantis [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Athlantis

 

Titolo:
Last But Not Least

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Davide Dell’Orto :: voce;
- Pier Gonella :: chitarra;
- Stefano Molinari :: tastiere;
- Steve Vawamas :: basso;
- Mattia Stancioiu :: batteria;

 

Genere:
Heavy Metal

 

Durata:
48' 13"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
21.09.2021

 

Etichetta:
Diamonds Prod
[MetalWave] Invia una email a Diamonds Prod [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Diamonds Prod

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Nuovo settimo disco intitolato “Last But Not Least” per la power melodic heavy metal band Athlantis, progetto oramai più che collaudato per il bassista fondatore Steve Vawamas coadiuvato da altrettanti artisti di livello tra cui Mattia Stancioiu al debutto nella band dietro le pelli, Pier Gonella, Stefano Molinari e Davide Dell’Orto. Le dieci tracce del platter offrono una linea compositiva che non si distacca poi più di tanto dalle precedenti, ultime uscite della band. Ottima la sincronia ritmica che si respira dalla prima all’ultima traccia con contenuti sempre all’altezza della situazione e mai scontati o ripetitivi; gli Athlantis riescono ad offrire un quadro compositivo assolutamente al pari con i tempi con composizioni decise e talvolta anche quasi virtuose nei contenuti. Il clean sempre pronto ad offrire le giuste emozioni esprime al meglio tra un brano e l’altro tutta la propria espressività forse anche in maniera più marcata rispetto al passato; c’è insomma molto da assaporare, forse anche più del previsto dato quasi l’inaspettato estro che compone il lavoro, un lavoro che probabilmente con una produzione appena più curata avrebbe dato un risultato sensazionale. Vedremo quindi se la band si manterrà su questa ottima riuscita anche tenuto conto che, come appreso, questo sarà l’ultimo lavoro del suo fondatore che ha deciso di concentrarsi su nuovi progetti paralleli. Un lavoro consigliato agli appassionati di pover e heavy metal.

Track by Track
  1. Intro S.V.
  2. Broken Soul 80
  3. Scream Louder 85
  4. Cursed Time 85
  5. Devil Or Woman 80
  6. Falling Star 80
  7. Stranded 85
  8. Me And You 85
  9. Waiting For You 85
  10. Much Stronger 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 85
Giudizio Finale
80

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 19.11.2021. Articolo letto 361 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.