Siylit «Disinformation Paradox» (2021)

Siylit «Disinformation Paradox» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
15.11.2021

 

Visualizzazioni:
432

 

Band:
Siylit
[MetalWave] Invia una email a Siylit [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Siylit

 

Titolo:
Disinformation Paradox

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Cristian Ambrosi :: Vocals;
- Paolo Perazzani :: Drums;
- Matteo Ballottari :: Guitars;
- Andrea Franzoni :: Guitars;
- Matteo Galbier :: Bass;

 

Genere:
Thrash Death Metal

 

Durata:
38' 7"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
01.10.2021

 

Etichetta:
Volcano Records
[MetalWave] Invia una email a Volcano Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Volcano Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Volcano Promotion
[MetalWave] Invia una email a Volcano Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Volcano Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Volcano Promotion

 

Recensione

Da non molto disponibile per la Volcano Records & Promotion, l’ultimo disco dei veronesi Siylit intitolato “Disinformation Paradox”, i cui contenuti piacciono in definitiva richiamandosi in sostanza a Sepultura e Slipknot degli anni novanta. Il nuovo album composto da dieci tracce ed oltre mezz’ora di durata convince per un serie di motivi che vanno da un lato, alle sonorità semplici e poco caotiche ma, soprattutto, da un songwriting di pregio sia per riff che per le fantasiose ritmiche. Le tracce rivelano nei propri contenuti anche passaggi un po’ più melodici ma in definitiva di mordente ce ne sta a litri. Non proprio di growl possiamo parlare ma di un rabbioso, caldo ed ovattato clean attraverso il quale la band riesce a dare in sostanza il giusto impulso alla propria platea offrendo un quadro compositivo che, sin dalla prima traccia “Disinformation Paradox”, offre il classico stimolo da opener per un live, per far saltare le masse e cominciare a comprendere la macchina che hanno di fronte; forte non poco l’adrenalina trasmessa da “Right Here Right Now”, dall’apertura dinamica e dall’eccellente ritornello; c’è poi una leggera flessione con “Prophet Of Hate”, brano più sobrio ma non troppo coinvolgente stante anche la portata del ritornello; micidiale invece “Blood Red Fame” con la sua andatura mid tempo che travolge e spacca tutto tra riff e variabili ritmiche. La mattanza non si ferma neanche con “Holy Black Flame”, dall’apparente inizio traballante ma poi ripreso per la potenza dei riff e una ritmica cazzutissima; non male neanche “Upgrade Yourself” una vera bomba ad orologeria e “Skyline In Black”, altra incredibile forza travolgente che ci conduce a “Evil Rasing”, un brano moderato e acustico nella sua prima parte pronto poi ad offrirci una intensa ma non troppo cattiva esecuzione; chiude il lavoro “Happiness Buniness”, altro punto forte a cagione di una forma ritmica personalizzata e inaspettata. Veramente un bel disco da avere e di cui essere fieri.

Track by Track
  1. Disinformation Paradox 75
  2. Right Here, Right Now 75
  3. Prophets Of Hate 65
  4. Blood Red Fame 80
  5. Hold Back Time 80
  6. Who’s To Blame 75
  7. Upgrade Yourself 80
  8. Skyline In Black 80
  9. Evil Rising 80
  10. Happiness in Busyness 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
77

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 15.11.2021. Articolo letto 432 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.