Selvans «Dark Italian Art» (2021)

Selvans «Dark Italian Art» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
02.11.2021

 

Visualizzazioni:
567

 

Band:
Selvans
[MetalWave] Invia una email a Selvans [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Selvans [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Selvans

 

Titolo:
Dark Italian Art

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Selvans :: All instruments;

 

Genere:
Atmospheric Folk / Black Metal

 

Durata:
29' 8"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
12.11.2021

 

Etichetta:
Avantgarde Music
[MetalWave] Invia una email a Avantgarde Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Avantgarde Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Avantgarde Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Avantgarde Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Avantgarde Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di Avantgarde Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di Avantgarde Music

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Dopo l’uscita del secondo album della propria carriera, torna sulla scena underground nazionale Selvans con “Dark Italian Art”, un Ep di sei tracce contenente tre inediti dell’autore e tre cover di cui due di Metamorfosi e la rimanente dei Death SS, cantata per la prima volta in italiano. Lo stile Black Folk Metal di cui l’autore di sfregia, trova spazio in maniera rigorosa anche in questo disco che da un lato, rappresenta un nuovo lavoro, seppur parziale dell’autore e, dall’altro, una sorta di tributo a band di notevole rispetto. Gli inediti dell’autore ricadono su “Verrà Corvo Morto”, un brano che vede anche la collaborazione dello scrittore horror Luigi Musolino e che si presenta con un caratteristico black metal decisamente tirato e assolutamente d’effetto; seguono poi le altre due cover “L’inferno” dei Metamorfosi e “The Hanged Ballad” dei Death SS; di seguito “Iò Pan” un brano dalle sembianze atmosferiche con contenuti più epici rispetto in apertura che, di seguito, assume toni decisamente più nefasti; segue infine “L’Errante”, una ballad strumentale oscura e decadente che copre con il proprio velo la conclusione di questo lavoro. L’Ep conferma la buona e costante capacità dell’autore facendoci scoprire ancora una volta, un altro tassello del proprio indiscusso estro musicale.

Track by Track
  1. Introduzione (Metamorfosi cover) S.V.
  2. Verrà Corvo Morto 80
  3. L’inferno (Metamorfosi cover medley) S.V.
  4. The Hanged Ballad (Death SS cover) S.V.
  5. Iò Pan 75
  6. L’Errante S.V.
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
73

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 02.11.2021. Articolo letto 567 volte.

 

Articoli Correlati

Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.