Mask of Satan «Underneath the Mire» (2021)

Mask Of Satan «Underneath The Mire» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
29.08.2021

 

Visualizzazioni:
311

 

Band:
Mask of Satan
[MetalWave] Invia una email a Mask of Satan [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Mask of Satan

 

Titolo:
Underneath the Mire

 

Nazione:
Finlandia

 

Formazione:
- M :: Bass;
- O :: Drums;
- S :: Guitars;
- Brother W :: Vocals;

 

Genere:
Death Metal

 

Durata:
34' 16"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
15.07.2021

 

Etichetta:
Iron Blood & Death Corp.
[MetalWave] Invia una email a Iron Blood & Death Corp. [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Iron Blood & Death Corp. [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Iron Blood & Death Corp.

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Grand Sounds PR
[MetalWave] Invia una email a Grand Sounds PR [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Grand Sounds PR [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Grand Sounds PR

 

Recensione

Mi ricordano un po’ i Konkhra ai tempi di Spit Or Swallow questi Mask Of Satan, band che fa derivare il proprio nome da un vecchio film horror made in Italy intitolato “La Maschera del Demonio” e che oggi si ritrova alle prese con le nove tracce pressate su questo “Underneath The Mire”. Il lavoro, la cui cover potrebbe apparentemente trarre in inganno per essere una classica copertina di un disco black metal, è in realtà il frutto di un death metal vecchio stampo che ricorda, oltre la band sopraccitata, anche i primi Six Feet Under; i contenuti del lavoro si ispirano a HP Lovecraft e anche ad altri maestri dell’horror per quanto attiene il songwriting mentre, ritmicamente, un sound abbastanza semplice, compatto e assai melodico, dà vita ad un risultato complessivamente appagante. Il potente growl indubbiamente trascina un po’ tutto a cominciare dalle ritmiche della chitarra e dal mid tempo praticamente quasi costante in tutti i brani. Le parti dalle andature più lente, danno l’idea di un qualcosa di imponente a cagione della portata dei distorti e anche della più che apprezzabile struttura compositiva che al termine di un paio di ascolti, rivela una band con del potenziale. Tirando le somme, possiamo dire che questo “Underneath The Mind” non fa certo gridare al miracolo in ambito di creatività ma di certo non ci si può affatto lamentare proprio per l’indole che caratterizza questa band.

Track by Track
  1. Abyssal Servant 70
  2. Bloodmontain 70
  3. Bloodpact 65
  4. Corpsewitch 70
  5. Languish 70
  6. Moonless Night (October 31st) 65
  7. Ritualistic Incantation 70
  8. Underneath The Mire 70
  9. The Black Goat 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 65
  • Tecnica: 65
Giudizio Finale
69

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 29.08.2021. Articolo letto 311 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.