Toxic Youth «Back To You-TH» (2020)

Toxic Youth «Back To You-th» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
27.07.2021

 

Visualizzazioni:
145

 

Band:
Toxic Youth
[MetalWave] Invia una email a Toxic Youth [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Toxic Youth

 

Titolo:
Back To You-TH

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Ale :: Vox
Cri :: Guitar
Novo :: Bass
Hichy :: Drums

 

Genere:
Hardcore

 

Durata:
35' 10"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
27.11.2020

 

Etichetta:
WTF Records
[MetalWave] Invia una email a WTF Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di WTF Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di WTF Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Onesto ritorno, anche se con un po’ di ruggine accumulata, per i Toxic Youth, band Hardcore di vecchia data e non più attiva dal 2002 (o più o meno), e che con questo “Back to you-th” ci propone 35 minuti circa di musica per 12 brani che stanno a metà tra punk/HC e crossover thrash, con i brani a volte rockeggianti e altri che invece vogliono andare, con chitarre in palm mute e up tempos forsennati.
Ne risulta invero un disco non male, che si esalta nelle prime due canzoni, che si scatena in “The beast” e nella rockeggiante “Burn your mind”, che si contrappongono alle quasi spensierate e semplici (di riff e arrangiamenti) “Do it again” e “Realize”, per un sound che è da prendere esattamente così com’è, con una botta in faccia che ti costringe a entrare nel mosh e a non uscirne finché il live set non è finito. Il tutto dunque per un risultato sicuramente positivo, ma che (come detto a inizio recensione) ha un po’ di ruggine che impedisce ai Toxic Youth di andare al massimo. Non sono tanto le canzoni a volte un po’ troppo semplici a non convincerci tanto, anche se la sensazione di già sentito c’è, più che altro sono le rifiniture che fregano i TY, con un cantante spesso non coadiuvato come si dovrebbe da dei cori. A volte ce ne sono, ma il punto è che ce ne dovrebbero essere molto più spesso e valorizzare i brani, rendendoli più cantabili. Inoltre, la voce di Ale suona strana, sforzata e lontana dalla forma delle loro vecchie release, addirittura che a volte pare far finta di cantare hardcore. Non si tratta di gravi difetti, visto che questa musica è fatta perlopiù per funzionare in sede live, ma da studio per me questo si nota un po’ troppo.
Insomma: “Back to you-th” è un onesto ritorno. Non esplosivo come vorremmo, ma è comunque un ritorno. Speriamo che in futuro questi ragazzi si scrollino la ruggine di dosso completamente.

Track by Track
  1. Walkin free 70
  2. Milano rendez vous 70
  3. Toxic airlines 65
  4. The beast 70
  5. Burn your mind 70
  6. Do it again 65
  7. Double ice cream 65
  8. Realize 70
  9. Light n Gold 70
  10. Be a man 65
  11. Body Core 70
  12. Do it 65
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 65
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
68

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 27.07.2021. Articolo letto 145 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.