Demetra's Scars «Demetra's Scars» (2021)

Demetra's Scars «Demetra's Scars» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
06.07.2021

 

Visualizzazioni:
200

 

Band:
Demetra's Scars
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Demetra's Scars [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Demetra's Scars

 

Titolo:
Demetra's Scars

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Pahann :: Vocals;
- Samuele Casari :: Guitars;
- Thomas Bertellini :: Bass;
- Yassir Belfartas :: Drums;

 

Genere:
Alternative Metal

 

Durata:
20' 34"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
24.07.2021

 

Etichetta:
Sheratan Records
[MetalWave] Invia una email a Sheratan Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Sheratan Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Sheratan Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
The Metallist PR
[MetalWave] Invia una email a The Metallist PR [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di The Metallist PR [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di The Metallist PR

 

Recensione

L’omonimo Ep di debutto dei Demetra’s Scars presenta un quadro compositivo particolareggiato tra le ottime intuizioni dello splendido e caldo clean femminile ma soprattutto per le ritmiche e per la struttura delle quattro tracce proposte che non mollano affatto il contesto del metal alternativo offrendo idee e numerosi punti di riferimento. In effetti la band non si lascia minimamente condizionare da nulla e procede sulla propria via ricca di variazioni ritmiche grinta e convinzione. Anche se il clima dei brani è molto incisivo dà un po’ l’impressione di cimentarsi sempre in un contesto cupo all’interno del quale le melodie della chitarra fanno tutto il resto. Se quindi con “Myself Screaming” si ravvisa particolarmente la sensazione poc’anzi richiamata, nel successivo “TRTTN” la band incentra il proprio potenziale sulla buona proposta dell’espressivo clean perfetto in un genere come questo; “Going Through” è piuttosto potente nel sound e sprigiona qualche groove tra alternanze acustiche e ancora una volta la forza del cantato; l’Ep si conclude con “My Pleasure” la cui pacata apertura oscura riserva la forza e la grinta e l’aggressività più nascosta della band. Un debutto inatteso, intenso e con un potenziale che poche band hanno. Siete sulla buona strada.

Track by Track
  1. Myself Screaming 75
  2. TRTTN 80
  3. Going Through 80
  4. My Pleasure 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
78

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 06.07.2021. Articolo letto 200 volte.

 

Articoli Correlati

Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.