Xenos «The Dawn Of Ares» (2021)

Xenos «The Dawn Of Ares» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
01.07.2021

 

Visualizzazioni:
293

 

Band:
Xenos
[MetalWave] Invia una email a Xenos [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Xenos

 

Titolo:
The Dawn Of Ares

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Ignazio Nicastro :: Voice, Bass;
- Giuseppe Taormina :: Guitars;
- Danilo Ficicchia :: Drums;

 

Genere:
Thrash Metal

 

Durata:
44' 12"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
25.06.2021

 

Etichetta:
Iron Shield Records
[MetalWave] Invia una email a Iron Shield Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Iron Shield Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Iron Shield Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Iron Shield Records

 

Distribuzione:
Soulfood Music
[MetalWave] Invia una email a Soulfood Music [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Soulfood Music

 

Agenzia di Promozione:
Pure Steel Promotion
[MetalWave] Invia una email a Pure Steel Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Pure Steel Promotion

 

Recensione

Anche se la formazione risale solamente al 2018, gli Xenos, band formata per i suoi due terzi da membri degli Eversin, hanno cavalcato sin da subito l’onda della coerenza sonora dando manforte ad un thrash di vecchio stampo rievocante Megadeth, Slayer e Xentrix, tanto per fare qualche nome, per ritrovarli oggi alle prese con questo imponente secondo disco intitolato “The Dawn Of Ares” i cui nove brani tirati a lustro, dettano sin da subito le regole per farsi apprezzare nella maniera più completa. Il trio siculo rende ancor più accattivante il disco, al di là delle buone intuizioni sia ritmiche che strutturali, fregiandosi dell’inserimento di passaggi melodici di particolare pregio sbilanciandosi egregiamente anche in favore di qualche virtuosismo, oltre che nell’ospitare Josh Christian dei Toxic per il brano d’apertura e Tony Dolan dei Venom per la sesta traccia del disco. Insomma un insieme di elementi che rendono non poco divertenti e apprezzabili i contenuti dall’inizio alla fine del lavoro. Anche i suoni piuttosto ruvidi rientrano nell’ormai collaudato stile degli Xenos e sin dall’apertura con “I Am The Machine” se ne percepiscono gli effetti tra ritmiche altalenanti e tantissima intensità a suon di quel thrash che tanto piace a chi ha vissuto gli esordi e la gloria delle band citate. Ruggenti anche “All Shall Fall” e “The Dawn Of Ares”, due brani che rappresentano al meglio lo stile degli Xenos fortemente legata attraverso la compattezza delle ritmiche al caratteristico thrash ricco anche di tonnellate di melodici; da ricordare anche la propositiva e schietta “Interceptor” che nulla toglie in ordine a dinamica e tecnica alla successiva “The Prophet”, forte di un eccelso lavoro ritmico di chitarra; apre in maniera acustica “Still To The Front” per poi dar vita ad un fantastico crescendo, moderato, ma fantasioso nella melodia e in tutti i suoi contenuti. Un gran bel disco e una grande prova per questa band, superata a pieni voti.

Track by Track
  1. I Am The Machine 80
  2. All Shall Fall 80
  3. The Dawn Of Ares 75
  4. Circle of Lies 75
  5. Shilds 80
  6. Interceptors 80
  7. The Prophet 80
  8. Still To The Front 80
  9. The Healer 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 85
  • Tecnica: 85
Giudizio Finale
79

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 01.07.2021. Articolo letto 293 volte.

 

Articoli Correlati

Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.