Griverion «The Call Of The Noose» (2020)

Griverion «The Call Of The Noose» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
12.04.2021

 

Visualizzazioni:
152

 

Band:
Griverion
[MetalWave] Invia una email a Griverion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Griverion

 

Titolo:
The Call Of The Noose

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
SadoMaster :: Vox, strings
Gibil :: Drums

 

Genere:
Depressive Black Metal

 

Durata:
59' 56"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
13.10.2020

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Disco di debutto assoluto per i Griverion, una band del Pavese che arriva al proprio debutto sulla lunga distanza di quasi un’ora, con questo “The call of the noose”, anche se i due musicisti coinvolti qui hanno già esperienze con altre bands da diversi generi.
Il sound qui proposto è un depressive black metal molto in stile primi Nocturnal Depression, con un sound tuttavia non molto ripetitivo e a volte anche un po’ manieristico, che non fa sfracelli dal punto di vista dei fraseggi di chitarra, ma che comunque fa il suo dovere per comunicarci un certo clima desolato, che va a farsi sentire maggiormente con variazioni minime ma sostanziali al songwriting, che si concretizza in una parte di piano efficace nella seconda parte di “Void Paranoia” e nel crescendo di “A path with hades”, sempre più parossistica. Questi sono gli highlights di “The call of the noose”, un disco dove non troviamo arpeggi complessi alla Xasthur o stranezze compositive alla Lifelover, ma con tutto rimpiazzato da un mood melodico e invece più simile a certe cose dei primi Katatonia, seppur non con la stessa efficacia.
Questo è quanto. I Griverion passano il testo del primo album con un risultato tutto sommato positivo per un debutto, ma da cui mi piacerebbe anche sentire un po’ più di personalità. Per ora più che altro per soli fans del depressive black metal, ma le potenzialità ci sono.

Track by Track
  1. A dialogue with no one - Intro S.V.
  2. Deathchant 65
  3. A pact with hades 70
  4. Lucente ululato 65
  5. Journey to sadness and beyond 70
  6. Void Paranoia (the noose is calling) 75
  7. The existence and her sunset 65
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 60
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
68

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 12.04.2021. Articolo letto 152 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.